Ferrari-Newey, tutta la verità

Formula One World Championship, Rd2, Malaysian Grand Prix, Race, Sepang, Malaysia, Sunday 30 March 2014.
formula 1 / 27 maggio 2014

Un estratto dall’articolo pubblicato su Autosprint in edicola che spiega le proposte che la Ferrari avrebbe fatto al progettista della Red Bull. L’articolo completo è su Autosprint n.21.

Adrian Newey ha un contratto con la Red Bull fino a tutto il 2015. Ma già alla fine di quest’anno, sarebbe possibile portarlo via. Ed è quello che ha cercato di fare la Ferrari, ancora prima che Marco Mattiacci diventasse team principal.

I primi tentativi risalgono a un paio d’anni fa. Eppure solo adesso certe notizie trapelano, come se Maranello avesse deciso di alzare un velo. Per la verità, alla conferenza stampa Fia di giovedì a Monaco, lo stesso Mattiacci ha risposto con un secco “no” a una domanda sul coinvolgimento di Adrian. Ma era una domanda che posta nel modo in cui è stata fatta (“hai invitato Newey a Maranello?”) sembrava fatta apposta per nascondere una possibile verità senza dire una bugia.

Il diretto interessato è molto più possibilista. Nei giorni di Monaco un giornale inglese, The Guardian, ha scritto che Newey aveva declinato le proposte Ferrari perché c’era ancora la Red Bull nel suo futuro. Ma ad Autosprint Newey ha smentito dicendoci che invece non aveva mai parlato con nessuno del quotidiano inglese. Invece quando risponde «che vuoi che ci sia nel mio futuro?» non dice né sì né no. Una sua frase, «I have a commitment with Red Bull for this year», è stata interpretata in modo forzato dai media di mezzo mondo. Non significa che ha un contratto in scadenza a dicembre, ma solo che si è impegnato – anche moralmente – a lottare contro la Mercedes per il mondiale. 

Solo che, almeno all’inizio, la sua è stata una lotta con armi spuntate. Ed è proprio questo che dà speranza e coraggio agli avversari della Red Bull. Come nel calcio, portare via un “allenatore” di grido significa non soltanto potenziare la propria struttura, ma anche indebolire quella degli altri. Per questo il progetto-Newey per Maranello continua ad avere senso.

Inizialmente Adrian era stato avvicinato per il ruolo di direttore tecnico; ora che in questo ruolo c’è dallo scorso settembre James Allison (una “caccia” portata avanti in parallelo a quella di Adrian) bisognerebbe inventarsi una struttura nuova e diversa, simile a quella Mercedes, con più di un dirigente…

Alberto Antonini

La disamina completa del perché Newey potrebbe accettare di andare a Maranello oppure rifiutare la proposta del Cavallino la trovate nell’articolo completo, pubblicato su Autosprint n.21 in edicola.

  • rams

    Complimenti per il nuovo blog. Un saluto a tutti

  • Kinko Pallino

    Nella rubrica “Io ve l’avevo detto” lasciatemi ribadire (come dicono i giornali) che a Maranello non serve snellire la sedicente burocrazia oppure chiedere ai fornitori tempi di consegna più rapidi, come diceva LdM himself. Dal 2008 a questa parte il chief designer Tombazis ha sfiorato il mondiale 3 volte, il che non è male per niente: 3 volte in 8 anni! Abbiamo tutti dimenticato che Tombazis è un aerodinamico sfornato con voti massimi da quella scuola d’eccellenza che è l’Imperial College di Londra. La stessa che ha sfornato i migliori aerodinamici poi passati alla F1. Come un certo Adrian Newey. Hanno ripreso Allison che era un target abbastanza facile, dato che i suoi figli hanno finito gli studi obbligatori in Inghilterra. Spero non dispiaccia troppo ad Antonini, che sosteneva che James aveva fatto i bagagli per ragioni di mancato avanzamento di carriera ignorando che voleva andarsene appunto perché preferiva le scuole inglesi a quelle italiane (come dargli torto?…). Adesso torna alla ribalta il corteggiamento di Newey che probabilmente è già stato iniziato da Domenicali l’anno scorso. Ciò che è cambiato è che Newey adesso è divorziato, i figli sono grandi e forse non avrà più le stesse pregiudiziali contro il suo trasferimento in Italia. Ricordo bene però che ha detto più di una volta che a Maranello c’è troppa politica in gioco e che la cosa gli da molto fastidio. Ha anche detto che per lui andare in Ferrari non era affatto un sogno di carriera. – - Con Pat Fry si sono persi 3 anni perché lui non è un ingegnere creativo ma piuttosto manageriale mentre con Costa hanno perso un ingegnere coi fiocchi, parola di Ross Brawn. Quel che vorrei sottolineare è che secondo me il chief designer non è stato messo nelle migliori condizioni per esprimere il suo talento. Nikolas fino a fine 2012 si occupava anche della taratura della galleria invece invece di sfornare idee vincenti. Tutti noi abbiamo preso in giro la Mercedes con più capi che indiani, ma Ross Brawn ha saputo dare ad ognuno dei capi dei ruoli molto precisi. Peccato che adesso gli allori se li godono Lowe, Wolff, Lauda e addirittura Zetsche, che fino a poco tempo fa aveva moltissimi problemi nel suo CdA con tanti membri di quel club che volevano staccare la spina costosissima della F1! E ricordiamoci che John Owen come chief designer fino a fine 2013 non aveva combinato granché! A metà 2014 possiamo forse aggiungere che col senò di poi LdM avrebbe potuto trovare una soluzione radicale più rapida per risolvere una volta per tutte i problemi senza fine della galleria del vento. – - Per finire lasciatemi anche aggiungere che io sono pronto a scommettere che Adrian NON VUOLE andare a Maranello.

    • profondorosso

      Beh, allora speriamo che si risposi prestissimo.

  • Alexscud

    non è fondamentale avere Newey per lo sviluppo della vettura quanto toglierlo alla concorrenza !

  • deifra149

    Sono stato fuori alcuni giorni e trovo tutto rinnovato. Bello, per quello che ho visto mi piace.
    Tornando ad Adrian Newey che dire, una riorganizzazione in Ferrari mi pare in atto e sono sempre più convinto che si doveva, potendo e se nulla la ostacolava, fare prima.
    Hanno perso tempo dietro ad Adrian? Speriamo ed auguriamoci che facciano in fretta.

  • spacejam

    complimenti per la nuova versione della zona dedicata ai commenti, come al solito siete sempre un passo avanti agli altri.

    • EL TURCO

      Come la Mercedes naturalmente!!!!

      • Amentefredda

        Ma come fino a ieri dicevi che questo Blog l’ aveva disegnato la Ferrari, ora tac! Cambia il vento? Non e’ che quando torna a vincere il cavallino mi cambi il nick name e sali sul nuovo carretto?

        • profondorosso

          Aspetta e vedrai che hai completamente ragione.

        • EL TURCO

          Perchè non funzionava,..adesso che è un gioiello ..gioiello Blog…gioiello motore Mercedes.Quando vincerà il cavallino???mà penso che se non ristrutturano il tutto con delle teste quadrate sarà difficile.Meglio vendere tutto e rifare tutto da zero.Forse l’AUDI potrebbe comprare tutto,come ha fatto con la Ducati.

  • Amentefredda

    Complimenti per il blog “nuova versione”, ed e’ arrivato prima del Gran Premio del Canada

    Ha Ha Ha

  • profondorosso

    Molto, molto carino questo blog rinnovato: complimenti ad AS. PS. Io non mi sono mai lamentato: sapevo che stavate lavorando per noi.

    • Cla67

      Vero! Complimenti AS per questo nuovo Blog. Io avevo fatto presente dei problemi alla redazione, ma non volevo fosse una lamentela in senso negativo :-)

  • musy53

    ciao sono musy53, avevo già fatto un commento ma tutto si è perso nel nulla, riprovo con questo nuovo sistema:
    SD non aveva budget illimitati come pare sia adesso ma, a mio modesto avviso,
    non aveva nemmeno la figura ed il carisma necessari per essere nel posto
    dov’era. Non è solo il pilota che deve essere un bastardo per vincere, lo deve
    essere anche il Team Manager, che deve cacciare senza esitazioni
    chi rema controcorrente. I sentimentalismi, e aggiungo purtroppo
    perché io in fin dei conti un sentimentale lo sono, non sono ammessi, contano
    solo i fatti/risultati. Credo anche che per noi appassionati/tifosi della
    Ferrari l’ultima cosa che conta sia la nazionalità di chi lavora in squadra,
    abbiamo vinto e perso con le più disparate mescolanze di uomini provenienti da
    ogni parte del mondo. Mattiacci è italiano, lasciamolo lavorare e vediamo dove
    ci porterà, adesso è più che mai il momento di spingere tutti dalla stessa
    parte. Clickiamo e incrociamo le dita!!! Ciao a tutti e Forza
    Ferrari Forever.

    • profondorosso

      E vai musy! Bel commento, lo condivido appieno. Voglio solo aggiungere che io alla Ferrari non vorrei ne Newey ne, tantomeno, Belpampino. La Ferrari ha stravinto senza questi dubbi personaggi, sono convinto che possa continuare a farlo. Si e’ perso troppo tempo dietro a Domenichettino, capitano che abbandona la nave prima di tutti gli altri quando la nave affonda, su questo non ho dubbi: Domenichettino andava cacciato molto tempo prima. Sicuramente, qualcuno sa perche’ cio’ non avvenne quando doveva avvenire, ma, a questo punto poco importa. E allora, io dico proprio come il valoroso capitano della Costa Concordia: “e vabbuo’, vabbuo’” continuiamo a prendere schiaffi con piacere perche’ ad un certo punto li renderemo con gli interessi, per la miseria!

      • musy53

        Grande Prof, concordo con te riguardo a Newey e Belpampino (tra l’altro ultimamente afflitto da Webberite ahahah), d’altronde noi questa cosa la sosteniamo da mesi, noi il presunto genio vogliamo batterlo, non assumerlo. Al riguardo ti ho anche dato un mi piace da qualche parte, questo nuovo sistema è bellissimo anche se qualche cazzata la combino ancora. Ciaoooooo……

        • profondorosso

          musy, questo nuovo sistema di blog e’ una ficata: il migliore che abbia mai visto! Lo vedi che anche noi italiani qualcosina la sappiamo fare? O no?

          • musy53

            Certo che si, e lo dimostrerà anche la nostra amata Ferrari.

  • Anonimo

    Forse sarebbe anche ora che in Ferrari si iniziasse a meditare un pò:
    il problema in Ferrari è strutturale, quindi ci vogliono più gente che riorganizzi l’intera squadra. Gente nuovo per ogni reparto . I vari Clarke, Tombazis ecc a riposo.

    a) Newey non è un TP e non è un Dir Tec, lui è un “Genio” che si perde 7 passaporti in un anno e che sà disegnare. Ha comunque bisogno di un team intorno e soprattutto di gente che lo controlla. Questo lo ha avuto in Mcl e in Rb (prima Willis e ora Marshall) . Lui non ha idea di budget ne di tempi di esecuzione nel senso che se dice proviamo questo lo ordina di fare indipendenetemente da cosa costa e quanto porta)
    b) non tutte le macchine di Newey sono state eccezzionali, negli ultimi anni le Rb andavano forte ma sia in Mcl che in Rbr (6) ha disegnato macchine che addiritura non hanno mai corso (in mcl p.es.)
    c) la paura mia è che ci indirizziamo verso un “Barnard reloaded” che sarebbe più che possibile (newey con stipendio alle stelle per disegnare cose impossibili…)
    d) ormai è sempre più importante avere una squarda. Parlando con qualsiasi tecnico in F1 si capisce che le persone singole non faranno la differenza (anche se è sempre bello pensarlo). A livello pratico, con i soldi che si paga per AN si prende Bell,Willis, Elliott e i due capi reparto Merc e abbiamo maggior garanzie di un successo (la mia idea personale)

    Ultimo punto su budget…Ormai sono anni che dico che a SD non hanno dato la possibilità di migliorare perchè LCdm (ossiam Marchionne) non ha fatto altro che tagliare il budget….Ora arriva MM (uomo Fiat) che dice che abbiamo bisogno di più soldi e adesso…dopo 5 anni ..lo capiscono??? Il risultato è che Alo ha perso i migliori 5 anni della sua carriera, che Domenicali ha perso il lavoro per sua “incompetenza” (come dite voi tifosi, ma ora si capisce che non aveva il budget per poter competere con Rb e Merc- anzi SD ha fatto miracoli con quello che aveva) e molti ingenieri e tecnici in Ferrari risultano essere degli incapaci..Tutto questo perchè mancava la materia prima..ossia il budget. Ora torneranno gli stranieri (perchè si sá sono sempre meglio loro…) che la prima cosa che faranno é cheidere il budget illimiato o quasi (o credete che un Brawn viene in Fer sotto gli stessi presupposti con cui ha dovuto lavorare SD???) e loro saranno i “Migliori”…

    E´la classica storia “all’italiana”….
    Gustavo

    • Anonimo

      Ciao, sono musy53 – SD non avrà avuto il budget sufficiente per competere con RBR e Mercedes, va bene ma, a mio modesto avviso, non aveva nemmeno la figura ed il carisma necessari per essere nel posto dov’era. Per vincere non è solo il pilota che deve essere un bastardo, lo deve essere anche il Team Manager, che deve cacciare a calci nel sedere chi non rema nella stessa direzione, senza guardare in faccia a nessuno. I sentimentalismi, e aggiungo purtroppo perché io in fin dei conti un sentimentale lo sono, non sono ammessi, solo i fatti contano. Credo anche che a noi appassionati e tifosi della Ferrari non importi granché la nazionalità di chi lavora in squadra, abbiamo vinto e perso con le più svariate mescolanze di persone provenienti da ogni angolo del mondo. Ricordiamoci che MM è italiano, lasciamolo lavorare e vediamo dove riuscirà a portarci, il resto conta poco o niente. Saluti a tutti e Forza Ferrari Forever.

  • Anonimo

    Ma se in Ferrari gia’ ci lavora (in qualita’ di consulente) Rory Bryne, capace di ideare le monoposto Ferrari pluri-vittoriose dal 1999 al 2004, perche’ prendere Newey? E, se non erro, Bryne era anche la mente delle Benetton vincenti 1994/95. A conti fatti, Bryne e Newey si sono quasi divisi equamente i mondiali degli ultimi 20 anni. Cosi’ come e’ stato ripreso Raikkonen per pungolare Alonso, che si voglia prendere Newey per pungolare Allison/Bryne? Oppure siamo entrati in una nuova era di sviluppo dove il modello Mercedes (organici sempre piu’ grandi e pieni di figure di spicco) sara’ cio’ a cui ambire per essere per lo meno competitivi? Firma: SMPE

  • Frenk83

    Io Newey in Ferrari no lo voglio. Punto. Motivi? Diversi: già contiunare a corteggiare un che non lo ha già stradetto mi pare poco dignitoso, più è storicamente sempre stato alla concorrenza (Williams, Mclaren, RBR), e non dimentichiamo che ha creato la macchina che ha tolto la vita a Senna…senza volersi prendere minimanente la responabilità! Io desidero una squadra sì vincente, ma anche seria e “pulita”, ricordiamo che lui alla RB ha creato un missile e che, quando questo missile non era al 100%, era del gruppo che ha fatto dare spallatine alla FIA per modificare il regolamento. Niente da fare, lo vieto categoricamente (per quello che conto io). E poi vuoi mettere la soddisfazione di batterlo (come fu nei primi anni 2000)?

    • profondorosso

      Ovviamente concordo. Lo vieto pure io!

      • spes71

        Mi sa che siamo in tanti a pensarla così, però temo che non daranno certo ascolto a noi, quindi, per quello che ho letto, prevedo che dovremo ingoiare il boccone amaro. Per quanto mi riguarda, se ho “sopportato” Prost, forse con una buona dose di Diger Seltz, sopporterò pure Newey..

        • profondorosso

          Il problema e’ che Prost non era di certo simpatico, pero’ non era un presunto omicida.

  • Frenk83

    Io Newey in Ferrari no lo voglio. Punto. Motivi? Diversi: già contiunare a corteggiare un che non lo ha già stradetto mi pare poco dignitoso, più è storicamente sempre stato alla concorrenza (Williams, Mclaren, RBR), e non dimentichiamo che ha creato la macchina che ha tolto la vita a Senna…senza volersi prendere minimanente la responabilità! Io desidero una squadra sì vincente, ma anche seria e “pulita”, ricordiamo che lui alla RB ha creato un missile e che, quando questo missile non era al 100%, era del gruppo che ha fatto dare spallatine alla FIA per modificare il regolamento. Niente da fare, lo vieto categoricamente (per quello che conto io). E poi vuoi mettere la soddisfazione di batterlo ( come accadde nei primi anni 2000)?

  • Anonimo

    Forse qualcuno dimentica che ai tempi dei successi a raffica della Ferrari da fine anni ’90 ai primi anni 2000 Newey non era in Ferrari anzi era il tecnico da battere e fu sonoramente battuto! Quel che vorrei dire è che non è Newey che così d’un colpo salva capre e cavoli e fa vincere la Ferrari. Quel che serve è ricostruire una struttura vincente di cui Newey potrebbe fare parte o anche no. I tecnici di valore ci sono, i piloti ci sono pure, serve solo amalgamare il tutto e farlo funzionare come si deve.

    • Amentefredda

      La Ferrari ha preso un granchio assumendo Pat Fry. Diciamolo chiaro! Il primo anno il nostro amico arrostiva le gomme posteriori (andava cacciato allora) Il secondo avrebbe anche disegnato una decente monoposto attorno ad Alonso e alle nuove Pirelli, fino a che qualcuno ha cominciato a montare le gomme al contrario costringendo la Pirelli a modificare tutto vanificando il progetto di Pat Fry. Quest’ anno ha commesso l’ errore di ridisegnare una vettura super gentile con le gomme, benche’ la Pirelli abbia completamente riprogettato i pneumatici, col risultato di non riuscira a mandare in temperatura nemmeno le supersoft al Monte.
      Chiaro che uno come Newey faccia la figura del mago, chiaro che la gente lo invochi.

      • Cla67

        A me risulta che Byrne da tempo non si occupi più della Ferrari F1 ma solo di sportive, qualcuno ne sa di più?

        • Amentefredda

          Ron Byrne in unarticolo di “German Auto Motor und Sport” ebbe a dichiarare che stava lavorando a pieno regime “working full steam” sul progetto Ferrari F1 2014 come consulente

  • Anonimo

    Se arriva Newey i frutti del suo lavoro si vedranno dopo tre anni, salvo miracoli. Andava preso quando Byrne si ritirò, invece di promuovere Costa in un ruolo forse non suo. L’altro errore fu di non promuovere Brawn al ruolo di team principal. Qualcuno sa, e può scriverlo, perché gli fu preferito Domenicali e perché si guastò il rapporto tra Todt e Monty? Ho trovato in rete varie ipotesi, ma mai dette per intero e mai completamente convincenti. Qual’é l’indicibile segreto della fine dell’era Schumy-Todt-Byrne-Brawn?

    • Amentefredda

      Hai scritto la parola magica: Byrne ! Guarda che il Signor Byrne e’ attualmente a libro paga Ferrari dal 2012. Un altro con cui Mattiacci mi auguro abbia fatto quattro chiacchere…
      Voglio dire: oggi abbiamo l’ accoppiata Byrne + Allison! Mica pizza e fichi.
      Faranno bene a darsi una mossa.

      • Anonimo

        Byrne é anziano e da troppi anni é a mezzo servizio. Il dubbio é che si sia smantellata una struttura vincente troppo in fretta sostituendo i vertici dimissionari-dimissionati con la promozione di seconde linee non sempre all’altezza. Errori di politica interna all’azienda, uniti all’errore di politica “estera” di accettare il divieto dei test durante la stagione. Anche su questo ci sarebbero da chiarire i veri motivi della apparente supina accettazione di una limitazione scopertamente diretta a penalizzare un team con tre squadre test e due circuiti di proprietà aziendale. L’aumento dei diritti é stato scambiato con una penalizzazione sportiva? Già che ci siamo, chiediamoci anche se l’ultima vittoria di un mondiale piloti sia stata vera gloria oppure solo un risarcimento pilotato per la lieve condanna del team colpevole di spionaggio?

        • Amentefredda

          Commento interessante

    • anonimous

      il segreto è questo:
      SD è il figlio del direttore di banca della Ferrari BSGSP il cui punto operativo è dentro alla Ferrari…
      ricordo che Domenicali era entrato come controllore delle presenze

      • profondorosso

        Interessante, ma sei certo di quanto dici? Perche’ io ho cercato in rete chi fosse il Direttore di Ferrari BSGSP (Banco di San Gimignano e San Prospero, credo) e il nome di Domenicali non l’ho trovato. Ho trovato, invece il nome di Piero Ferrari. Ma cio’ non spiegherebbe la posizione di SD. Ti sarei grato se potessi chiarire.

  • Amentefredda

    Da quello che ho inteso, pare che Domenicali abbia contattato Newey ricevendo come risposta un “parliamone”.
    Mattiacci per il momento pare stia dando la massima fiducia ad Allison e quindi, come e’ logico non pensa minimamente a muovere le acque fino a che Allison non si dimostri un Pat Fry parte seconda.
    Newey, questa e’ solo una sensazione, sente odore di bruciato in casa Renault e la Ferrari potrebbe essere il luogo giusto dove monetizzare la propria fama (uso le parole di un interessante commento che ho appena letto).
    Quindi il possibile accordo Ferrari – Neway dipende molto da Allison e dai suoi risultati.
    Temo invece che purtroppo ci sia qualcosa di piu’ concreto sul fronte Vettel.
    Domenicali ha appena dichiarato che le tre persone che avviso’ immediatamente, dopo aver presentato le proprie dimissioni, furono Alonso Raikkonen e Belpampino. Questo spiegherebbe la recente sfortuna di Vettel e confermerebbe la spietatezza di Horner.

    • Cla67

      @Amentefredda – Considerazione interessante la tua, in merito alla possibile “vendetta” personale di Horner nei confronti di Seb. Non ci avevo pensato ma è possibile. Sì, pare proprio che fu Domenicali a contattare Newey, puntando al “pacchetto” Newey-Vettel, ora però le cose potrebbero essere cambiate, vedremo.

      • profondorosso

        Io penso che il pacchetto se lo possono tenere a vita.

        • Cla67

          Si si.. lo so cosa pensi prof. Per quanto mi riguarda preferirei vincessimo con Allison e gli attuali piloti.

          • profondorosso

            Appunto Cla.

    • DerKaiser

      Qualche ipotesi sul prossimo anno potremo forse farla a settembre, adesso credo sia prematuro: ci sono troppe voci che girano, non ultima quella che vuole l’Honda interessata ad acquisire il controllo della McLaren comperando le azioni di proprietà della società Mumtalakat ( Bahrain ). Questa storia di Newey è risaltata fuori perchè era stato contattato da Domenicali nel 2013, assieme a Seb… nel momento meno propizio ( dominio RBR e cambio di regolamento tecnico ).

    • Anonimo

      Guarda…con belpampino hai superato te stesso ahahahahahahahahaahahahahahahahaha…

  • Cla67

    Ho il sospetto che siano più i media a pompare la questione Newey-Ferrari che la Ferrari stessa, vedremo. Sta di fatto che tutto questo gran parlare rischia di destabilizzare non poco la Rossa e il povero Allison che chissà cosa starà pensando. Ormai è chiaro: James è completamente estraneo a questo progetto fallimentare e solo l’anno prossimo vedremo la “sua” Ferrari. Personalmente continuo ad avere fiducia in lui, nell’ambiente ne parlano solo bene, quindi in Ferrari devono solo lasciarlo lavorare serenamente e preoccuparsi, semmai, di migliorare la PU invece di andare a cercare Newey del quale, forse, se ne potrebbe fare anche a meno. Cla67

    • Anonimo

      Cercando Newey(se è vero) la Ferrari dimostra che non ha fiducia in Allison che,non ha ancora fatto la “sua” macchina e pertanto,già messo in discussione.Costa non ha insegnato nulla?Ci vuole una continuità tecnica e non,cambiare uomini ogni 2 o 3 anni.Io,cambierei Montezemolo in prims che ha già fatto il suo tempo.Ci vuole uno che lavori per la Ferrari al 100% e non come Montezemolo che ha altri 1000 interessi.Si lamenta ora dei regolamenti che non permettono di modificare i motori o,quant’altro.Ma quando hanno deciso lui dove era:a Capri in barca?Ferrari nella seconda metà degli anni ’80 fece costruire una formula Indy minacciando di lasciare la F1, se non fossero stati tolti i motori turbo.

      • Cla67

        Sfiducia in Allison? Non ne sarei così convinto sai? Leggi cosa dice Mattiacci in merito. Inoltre LCdM è tornato ad assistere da vicino la Rossa e personalmente non saprei proprio pensare ad un altro Presidente che non sia Montezemolo, emblema ormai storico della Ferrari.

        • Anonimo

          Leggo di Newey sulla stampa specializzata.Quanto a Montezemolo,ribadisco la mia opinione.Si lamenta ora dei regolamenti:lo ha detto lui.Ma perché non si è impuntato come quando Enzo Ferrari,voleva regolamenti a lui più favorevoli?Poi ognuno per carità,ha le sue opinioni su Montezemolo e su questa F1.

    • capitone

      capitone per @cla67 sono io che ho copiato te o il contrario? scherzo! solo per dire che la pensiamo allo stesso modo. leggo un po troppa dietrologia a riguardo…” se la ferrari non avesse preso questo, non avesse mandato via quell’altro…” ormai quel che è stato è stato. james è un valido tecnico e saprà far bene…ora ha bisogno di tempo; e se ne parla comunque l’anno prossimo!

      • Cla67

        @capitone Chiaro che se si hanno le stesse opinioni, si finisce per esprimere concetti simili :-)

  • Anonimo

    Anche se arriverà in Ferrari,non è detto che la Ferrari rivinca mondiali a ripetizione come Red Bull.Anche Re Enzo ingaggiò Barnard nel 1986 per cercare di rivincere il mondiale piloti che mancava dal 1979 convinto che la McLaren vincente dal 1984,fosse solo per merito suo e invece Barnard,fu uno dei tanti che fece vincente McLaren grazie anche al motore Porsche dalla grande affidabilità.Tant’è che la prima Ferrari dell’era Barnard:la 640 con il primo cambio elettro idraulico(bellissima macchina con il muso a papera) perse il confronto con la McLaren di Senna.E potremmo parlarne per anni se fu sfortuna o più forte il binomio Senna McLaren grazie anche al V10 Honda rispetto al binomio Prost Ferrari e McLaren con Senna rivinse anche quando Honda passò dal V10 al V12 e Ferrari,rivinse il mondiale piloti solo nel 2000 quando Barnard,era già andato via da un pezzo.Il problema della Ferrari è anche il motore o “unit power” come ora si chiama il motore a scoppio + quello elettrico e Newey,non è un motorista.

  • Anonimo

    Newey? Chi era costui? E’ mai possibile, mi domando, che i tifosi della Ferrari siano di cosi’ piccoli principii che continuano ad inneggiare a personaggi dubbi quali Newey e Briatore? Per la miseria, io preferisco continuare a perdere per altri 50 anni piuttosto che aprire la porta della Ferrari e gente che mi fa letteralmente rivoltare lo stomaco e venire conati di vomito! profondorosso

    • capitone

      @profondorosso in merito al tuo commento del conato di vomito: addirittura!!! certo che ci vai giu pesante! d’accordo con te per briatore ma vettel anche se non mi sta simpatico prima o poi il salto lo farà…e chissa che in rosso non cambi, tanto da diventare persino simpatico. capitone

      • Cla67

        Quoto capitone. Ricordo benissimo quanto Schumacher in Benetton era indigesto agli italiani.. eppoi come per incanto..

        • profondorosso

          E’ vero Cla, ma nessuno, dico nessuno ha mai messo in dubbio la tecnica straordinaria di guida di Michelone (povero, chissa’ come sta, non se ne parla piu’ e questo a me fa male). Riguardo a Belpampino, come molti sanno a me (cosi’ come a molti altri) non e’ mai piaciuto e non mi ha mai convinto e i fatti mi stanno dando ragione: dove s’e’ mai visto un quadricampionedelmondomigliorpilotadituttitempi prendere sistematicamente schiaffi su schiaffi dal proprio compagno di squadra che non ha mai vinto manco una gara in bicicletta? Chissa’ dove sono finiti i suoi superfanatici tiffwosi? Mi sa che se continua a prendere tutte ste sberle si rincoglionisce del tutto il povero Belpampino.

          • Cla67

            Sono d’accordo in parte prof, su Michelone non si discute (fa male anche a me la sua situazione) ma anche Seb ha fatto vedere grandi cose, a cominciare da quella sua prima vittoria a Monza con la Toro Rosso. Attualmente mi pare decisamente sfortunato, starà pagando tutta la fortuna avuta in passato, chissà, ma ancora aspetto il confronto vero (senza guai tecnici) con Ricciardo, prima di esprimermi in merito. Magari alla fine avrai ragione tu..

          • profondorosso

            Senti, Cla, ti dico la verita’: per me e’ davvero molto difficile scindere il personaggio dal pilota, ecco la ragione principale per cui insisto sulla mia linea riguardo a Belpampino. Poi, a me certi suoi titoli mondiali non convincono proprio, perche’ guidava una macchina sulla quale – non solo da me – sono stati sollevati parecchi dubbi, a cominciare dal fatto che non fosse proprio uguale a quella di Webber. Pero’, certo, anche a me piacerebbe tanto vederlo combattere ad armi pari, ma non con Ricciardo, bensi’ con Alonso, Hamilton, Rosberg, Raikkonen, insomma con piloti di provata esperienza e bravura, gente che ha vinto e che sa vincere. Purtroppo, pero’, finora questa possibilita’ non c’e’ stata, perche’ per quattro anni ha avuto un missile che si guidava da solo e ora c’ha una lumaca che e’ piu’ il tempo che passa ferma che in pista. Beh, speriamo di poterlo vedere prima o poi confrontarsi ad armi pari con piloti di un certo livello, senza dimenticare che Ricciardo non ha mai vinto un GP e io non mi sento di metterlo al livello di quelli citati anche se sta senz’altro facendo molto bene alla RBR.

            2014-05-30 17:16 GMT+03:00 Disqus :

        • profondorosso

          Non a tutti gli italiani. A me Schumacker piaceva anche quando guidava e vinceva con la Benetton. Unico episodio dubbio di quel tempo fu il festeggiamento di Schumacker suol podio di Imola quando mori’ Senna. Ma dopo lui disse che non aveva ancora avuto la triste notizia. E’ possibile. Comunque, Senna sapeva perfettamente che Schumacker avrebbe potuto – per pura bravura – competere con lui ad armi pari.

      • Anonimo

        Dicevo di Newey e Briatore per motivi che tutti conosciamo anche se mi pare che in troppi abbiano la memoria cortissima. Vettel in questo caso non lo avevo citato, però’, visto che lo fai tu, ti dico che Vettel alla Ferrari io non c’è lo vorrei manco dipinto. Poi, altra cosa che non capisco e’ perché’ dovrebbe arrivare per forza Vettel e non Hamilton?

        • Anonimo

          @profondorosso…suppongo! a quanto mi risulta hamilton non è preso in considerazione sia per l’attuale contratto con la mercedes ma sopratutto perchè montezemolo non ce lo vuole proprio! quella di non avere vettel a maranello nemmeno dipinto è troppo forte e me la rivendo!! detto questo personalmente, tra i due se proprio devo scegliere punto su vettel. in un modo o nell’altro maranello ti cambia e cosi come cla67 ha giustamente citato la ‘metamorfosi’ di michael in rosso (io ero uno di quelli che non lo sopportava ma poi dal 96 in poi è cambiato tutto!) sono convinto che vettel raggiungerà lo stadio ultimo di supersaian…citando il cartone animato goku!
          ps ma per la puttana prima facciamo vincere almeno un mondiale ad alonso che nessuno più di lui se lo merita, se non altro per tutto quello che ha dato e sopportato in questi anni!!!!! capitone

          • profondorosso

            Non capisco perche’ Vettel si potrebbe e Hamilton no. Come pilota preferisco senz’altro Hamilton. Come uomini… beh, meglio lasciar perdere. Pero’ concordo su Alonso. Il problema e’ che io proprio non saprei dire quando potremo sperare di rivedere una Ferrari davvero in grado di lottare per il mondiale. Se ci si riuscisse, non ho dubbi che Alonso lo vincerebbe. profondorosso (supposto bene)

    • FrankWar

      Grande @profondorosso! la penso esattamente come te….ma che vuoi farci siamo in Italia! qui si cambia idea molto velocemente e la menoria è un pò corta.
      FrankWar

  • Anonimo

    perchè mai newey dovrebbe andare in quella squadra di perdenti della ferrari? sta bene alla red bull e se lasciasse la red bull lo farebbe solo per la mercedes.

    • Anonimo

      La Mercedes e’ capace di vincere anche senza Newey: onore alla Mercedes!

  • Anonimo

    capitone per @redazione questa cosa che scrivo commenti e che non compaiono subito, per non parlare del fatto che non compare il nick ma una semplice scritta “anonimo” inizia ad essere davvero fastidioso! e non venitemi a dire di fare il login perchè l’ho fatto! e non so nemmeno se questo (come tutti gli altri) commento comparirà!!!


    Gentile Utente,
    stiamo lavorando per voi.
    Nel breve termine cambierà tutto. Abbiate un po’ di pazienza.
    Intanto può scrivere il suo nome/nickname alla fine del suo commento.
    Oppure effettui il Login e riprovi più volte fino a quando appare il Logout.
    Grazie!

    (La Redazione)

    • DerKaiser

      Quando fai il login controllo che venga sostituito da logout oppure…. firma!

    • Amentefredda

      Dal gran premio del Canada vedremo due o tre novita’ nel sito Autosprint che dovrebbero ridurre sensibilmente il distacco dalla… o scusate che dovrebbero migliorare la qualita’ del sito.

  • Anonimo

    Buongiorno, chi si ricorda di Barnard?
    Il genio inglese aveva preteso un’antenna tecnologica in Inghilterra, aveva chiesto tempo per creare una macchina vincente e carta bianca sulla ricerca.
    Risultati? Sì la famosa 640 o la 310, macchine stravaganti, innovative, diverse dalle altre ma non proprio vincenti.
    Newey è un genio è ha firmato tutte le macchine obiettivamente più estreme degli ultimi anni, ma sarebbe bello vedere un tecnico sconosciuto nato in ferrari diventare un punto di riferimento per questa formula1. Oggi la ferrari non è più un top team, ma sarebbe bello vederla nascere con tecnici cresciuti a maranello e non “rubare” figure storiche ad altri team.

    • RikiDF88

      Esattamente, partendo dal personale già acquisito (vedi Allison) e lavorando sia sulla struttura organizzativa, ma soprattutto sulla mentalità, sulla base dei famosi “sogni contagiosi” di Enzo Ferrari.

  • Anonimo

    Credo che la Ferrari voglia ricostruire tutto per aprire un nuovo ciclo, vincente naturalmente. Credo che siano stanchi e delusi di come sono andate le cose negli ultimi anni. Per fortuna hanno in testa un progetto ambizioso. L’ultima cosa che Montezemolo desidera, come ogno presidente, è quella di doversi impegnare in prima persona, mettendoci troppo la faccia. Ci vuole una persona a capo di tutta la gestione tecnica con le idee molto chiare, provate da esperienza. Credo che Newey rappresenti proprio questo. E credo che Newey desideri solo riportare la Red Bull davanti a tutti per chiudere degnamente un ciclo fantastico. Penso che ne abbia avuto abbastanza dei problemi di Renault, venire in Ferrari significherebbe avere campo libero sull’intero pacchetto tecnico, come solo Ferrari e Mercedes possono permettergli. Se la RB torna a vincere Newey viene in Ferrari, e anche Vettel.

    • Anonimo

      vettel proprio no, le sta prendendo da un principiante della f1, e un campione gia finito…

      • capitone

        campione gia finito? perdonami non so chi tu sia visto che non ti sei firmato ma se pensi questo sei proprio ingenuo! non sono un estimatore di seb ma da qui a dire che è finito ci andrei piano!!

        • RikiDF88

          Giusto capitone. Tra l’altro la fortuna sfacciata che l’ha accompagnato negli ultimi anni in cui i problemi erano solo di Mark Wbber, sta venendo meno: ma è una ruota che gira.

  • Anonimo

    Mak999. Caro Der Kaiser, probabilmente hai ragione tu, però poi la domanda nasce spontanea… Ma che semo venuti a fa’… Adesso subiamo dai tedeschi per poi subire pure dai giapponesi dell’Honda a breve? Se non ci sono i soldi da investire e questo è l’unico modo per vincere, allora buonanotte ai suonatori!

    • DerKaiser

      I soldi ci sono. Leggi AS. Un saluto.

  • Anonimo

    La Ferrari F1 dovrebbe pensare a vincere gare e mondiali acquistando buoni tecnici senza pensare di ottenere successi indebolendo i team vincenti sottraendo ad essi i vari Newey, Allison o chi per loro.

  • DerKaiser

    Prendere Newey – e ciò potrebbe avvenire non prima di un paio di anni – non penso sia la soluzione migliore. L’inglese è certo il migliore, ma ha i suoi tempi e questi a volte possono essere molto lunghi. E poi è un po’ come arrendersi: lasciamo piuttosto che MM trovi soluzioni alternative e veloci. La Renault, cenerentola delle prove invernali, in poco più di due mesi ha messo almeno una macchina – due, se Seb fa pace con la dea bendata – davanti alla Ferrari. In fin dei conti questo mondiale si gioca sui motori, non ci sono alchimie aerodinamiche da risolvere, solo errori da correggere. La power-unit di Maranello non è messa così male come sembra, a parte la turbina piccola e lo scambiatore di calore nella ‘v’ dei cilindri e il segreto della Mercedes è più nell’H, nella sua progettazione e gestione: hanno il triplo del personale della Ferrari, la collaborazione della Tesla Motors, il turbo se lo fanno in casa, quindi… segreti particolari? Entriamo nel campo delle ipotesi, ove tutto è possibile, anche gli asini che volano. Restando con i piedi per terra credo di poter dire che questi motori sono stati molto voluti dalla Mercedes in quanto sapevano di essere superiori a Ferrari e Renault. Resta per gli altri la magra consolazione che la casa di Stoccarda ha investito nel progetto in tre anni una cifra superiore al miliardo di euro. In poche parole il Mondiale lo hanno comprato.

    • Anonimo

      La Ferrari F1 dovrebbe pensare a vincere gare e mondiali acquistando buoni tecnici senza pensare di ottenere successi indebolendo i team vincenti sottraendo ad essi i vari Newey, Allison o chi per loro.

    • Anonimo

      DerKaiser .senza cervello non si và da nessuna parte anche spendendo più di un miliardo di euro.!!!!Domandatelo all’America!!!!che certo non mancano i miliardi di dollari,se non cera un certo Wernher Magnus Maximilian von Braun con i suoi 100 compatrioti,gli Americani studiavano ancora oggi come far partire il Saturn V per la Luna senza che esplodesse dulla rampa di lancio. Nella F1 e la stessa cosa,in più alla Ferrari hanno l’aria fetida,che chiunque la respira non arriva a combinare niente…vedi i vari Barnard …..ecc.ecc.(ho perso il conto)

    • Anonimo

      capitone per @derkaiser
      premesso che l’onda dell’entusiasmo (e in questo caso della disperazione) fa fare o dire ogni cosa, ecco che tutti vogliono newey. sono contento che autosprint abbia messo questo stralcio di articolo perchè la domanda che mi viene da fare, ma sopratutto rivolta a te (dove mi trovo d’accordo con quello che dici) ma allison si può sapere che è stato preso a fare?? innanzi tutto adrian tempo fa disse che in italia non ci sarebbe mai venuto, allora io non vedo il motivo del perchè stare a pregare uno, che sebbene sia il migliore, proprio non ci vuole venire! inoltre uno come allison come dovrebbe prendere tutto questo? lo hanno appena chiamato per farlo fuori subito?! l’attuale monoposto non è una sua creatura, si spera che dal canada si vedrà qualcosa di suo ma vedremo di che pasta è fatto james dall’anno prossimo dove la monoposto 2015 sarà “sua figlia”. con questo mi allaccio a quello che hai scritto….l’aereodinamica conta, ma non come prima! sono sicuro che james saprà fare un buon lavoro (con la lotus senza soldi ha fatto persino rinascere romain grosejean!!) bisogna solo dargli fiducia e saper aspettare. e concludo dicendo che allo stato attuale prendere adrian sarebbe più una sconfitta, un’ammissione di non saper fare nulla che una vittoria vera e propria!

      • DerKaiser

        Ciao Capitone. Allison coordina il lavoro dei vari ingegneri e controlla De Beer e il solito noto Tombazis ( Bigois neanche lo calcolo ). La storia di Newey è venuta fuori solo a causa di una domanda a MM da parte dei giornalisti. Per il momento abbiamo Allison che a detta di quasi tutti è molto bravo e i risultati in Lotus parlano da soli: Newey potrebbe fare parte del futuro del team, quindi fra tre anni. Potrebbe.

    • Anonimo

      Fa piacere avere da DK conferme ad una tesi che ho sempre sostenuto ed esposto: la Mercedes ha “comperato” il mondiale “pilotando” la scelta verso i motori turbo, sapendo di avere già in casa le risorse tecniche ed economiche per vincere (scelta pilotata da Brawn, guarda caso lo stesso che aveva pilotato le scelte del nuovo regolamento 2009, campionato vinto dalla Brawn-MERCEDES, con un’auto già pronta a sfruttare le lacune regolamentari). Conferme anche per la mia tesi che i crucchi dispongono di un budget molto superiore alla Ferrari, questo viene confermato anche dalle dichiarazioni di LCdM dopo la presentazione del positivo bilancio Ferrari 2013, che ha di fatto sciolto gli ultimi dubbi di Marchionne, relativamente ad investimenti al pari della Mercedes per poter dominare. Ulteriore conferma è il corteggiamento “deciso” a Newey, tecnico notoriamente poco “risparmioso”. Non sono invece d’accordo sulla frase “La Renault, cenerentola delle prove invernali, in poco più di due mesi ha messo almeno una macchina …”, la Renault non ha messo nessuna macchina davanti, perché altrimenti se fosse dipeso dal loro motore, sia la RBR, sia la Lotus dovrebbero stare davanti alla Ferrari. Invece solo la RBR è davanti, questa è farina del sacco di Newey, non della Renault!!!

      • DerKaiser

        Devi ammettere che il motore della Règie che a Jerez neanche usciva dai box, a Monaco ha infilato il muso negli scarichi di Hamilton. Il telaio lo hanno sempre avuto: basta rileggere gli articoli delle prove invernali ma se non hai l’affidabilità E i cavalli, ci fai poco o niente.

    • RikiDF88

      Perfetto. Come sosteniamo in diversi da tempo. Sempre chiaro nelle spiegazioni, grazie DerKaiser, un saluto

  • Anonimo

    PedroBR. Leggo che qui sono tutti preparatissimi managers con la soluzione in mano per risolvere la crisi in casa Ferrari. Io non lo sono ne posso esserlo. Sono un semplice spettatore appassionato di motori e F1 da, ormai, tanti anni, Domenica ho visto il GP di Monaco Montecarlo e la 500 miglia di Indianapolis e mi sono divertito molto più assistendo alla seconda gare che alla prima, durante la quale mi sono fatto una profonda dormita. I regolamenti senza senso che sono imposti oggi stanno distruggendo completamente lo spettacolo, anzi l’hanno già distrutto. Gare monotone, nelle quali si vince perché si azzecca il progetto di automobile e non più per il talento di un pilota o l’estro di un progettista e del suo team. Non si vedono più macchine che nascono dal genio di un ingegnere capace di rivoluzionare la F1, non ci sono più piloti favolosi capaci di grandi imprese. Lo spettacolo è mediocre, schiavo di sponsors che non premiano lo sport e di regole imposte per una presunta riduzione dei costi ed altre, perdonatemi, baggianate. Ha ragione Lauda, per vincere bisogna essere bastardi, ma sono ormai estinti. La Ferrari vuole Newey? Se lo prenda pure, ma non cambia nulla, qualcuno gli pagherà lo stipendio ma per fare cosa? Una fotocopia della RedBull con il marchio Ferrari? É un genio. No! È uno, come dice Forghieri, che costruisce go-kart. Il male stá ad un livello più profondo. Ci vogliono regole nuove, brillanti, innovative. Ci vogliono persone creative che sappiano gestire la F1 come mai é stato fatto prima. Signori ad Indianapolis c’erano 500.000 persone ad assistere alla Kermesse americana. Pensate.

    • Anonimo

      Sono d’ accordo che in Formula 1 non si sia ancora trovata una formula che garantica competivita’ a tutti. Ce n’ era di piu’ l’ anno scorso. Le nuove regole sono assurde soprattutto per l’ impossibilita’ di migliorare il motore durante la stagione. Se cio’ fosse possibile di sicuro Ferrari e Renault avrebbero gia’ corretto i difetti del loro progetto e ci sarenbbe piu’ equilibrio con MB, la sola cosa che possa garantire lo spettacolo. Pero’ io ad Indianapolis ci sono stato piu’ di una volta, e non credo si possa fare un paragone con la Formula 1. Le manifestazioni sportive negli USA sono vissute in maniera diversa. Sono piu’ una occasione per passare una giornata con gli amici che altro. C’e’ meno passione o tifo per chi possa vincere sia a livello di piloti che di macchine. Agli Americani gliene puo’ fregare di meno se vince la Honda o la MB, e di questioni tecniche non se ne interessano.

  • zoran13

    Adrian Newey sa in che punto e la Red Bull, ma sa anche dove potrebbe guadagnare tanti tanti $…

  • DerKaiser

    Per favore, fate comunque il LOGIN… se non volete restare anonimi!! P.S. Salvate la pagina di login su ‘preferiti’ per accedere ad AS.

  • Anonimo

    Mak999. Newey conta, altro se conta. Cambierebbe le cose sicuramente, ma solo nel suo ambito di competenza(chassis). Rimarrebbe il problema dei motori riguardo ai quali non riesco ad accettare l inferiorità che abbiamo, visto che da quando l uomo ha inventato la ruota il motore FERRARI è sempre stato leader. MS4ever.

    • Anonimo

      cccc

  • Anonimo

    Newey? Chi era costui?

  • Anonimo

    La maggior parte dei tifosi pensa che se Newey arrivasse a Maranello qui verrebbero riportati diversi titoli, e forse è quello che potrebbe accadere ma non dall’ oggi al domani.
    La realtà dei fatti ci dice che la Ferrari ha bisogno di un cambiamento radicale, annullare tutto e ricominciare: sognare e progettare gli obbiettivi con raziocinio: conquistare quegli obbiettivi.
    Ciò però richiede tempo, oltre che persone conpetenti.

  • Anonimo

    La politica Ferrari dovrebbe essere quella di allevare i propri tecnici in casa; esperienza, metodi di lavoro, modelli, mettendo a disposizione risorse adeguate. Basta affidarsi a mercenari.

    • Daniele_Sole

      L’avevano fatto, infatti Tombazis e’ un tecnico coltivato internamente.
      E si stanno vedendo i risultati….

  • Anonimo

    Lo sbaglio più grande è la gestione “latina” (alonso, massa, domenicali, costa) che non ha mai funzionato.

    La ferrari funziona bene quando era più anglosassone (Brawn, Todt, Byrne, Schumacher) e soprattutto quando POTEVA girare come e quando voleva.

    • Anonimo

      now that is stupid

    • juancarlos1964

      Non condivido il fare di tutta un erba un fascio…. partiamo da Domenicali e li è indifendibile! Troppo “tenero” in un mondo di “lupi” come la F.1 dove di tenero c’è ben poco! Massa andava bene fino al 2009 ma poi tra lui e Raikkonen avrei tenuto il finlandese che avrebbe avuto 4 anni in meno di adesso e reso sicuramente di più del brasiliano! Alonso assolutamente un valore inestimabile da non perdere nemmeno per l’immediato futuro e a cui non è mai stata fornita una macchina all’altezza di Red Bull prima e Mercedes adesso! Altrimenti non saremmo qui a parlare di fallimenti ma di nuovo ciclo vincente dopo quello di Schumacher!

      • Daniele_Sole

        Attenzione Juan
        Sostanzialmente sono daccordo che tenere Massa sia stato un errore, ma e’ una valutazione fatta col senno di poi.
        Nel 2008 Massa stava per vincere un campionato con un compagno di squadra che dopo un inizio di campionato buono poi si era perso.
        Nel 2009 Massa era ancora meglio messo rispetto a Kimi, ma perche’ la macchina era oggettivamente inguidabile, quindi era stata giusta la scelta di tenere Massa al tempo.
        Personalmente mi chiedo quanto abbia inciso negativamente l’incidente di Massa all’Hungaroring: possono dire quello che vogliono, ma il Massa pilota da quel momento in poi e’ pressoche’ sparito se non in alcuni minimi sprazzi, e c’entra poco secondo me il fatto che Alonso fosse migliore.
        MIgliore si, ma non cosi’ tanto migliore.

  • Anonimo

    Vediamo che succede!!!!

  • Anonimo

    La Ferrari ha vinto per anni anche senza Newey, perché ora dovrebbe essere diverso? Lo sbaglio più grande è stato cacciare Aldo Costa.

    • Anonimo

      E’ vero, anche io ho sempre sostenuto che aver mandato via Costa sia stato un grande errore. E penso anche che Allison abbia solo bisogno del tempo necessario.

      • Anonimo

        E’ chiaro che prima di tutto conta l’organizzazione. Quando abbiamo vinto tutto c’era Todt a svolgere le funzioni di grande capo e Ross Brawn a supervisionare il lavoro dei tecnici e anche a stabilire le tattiche di gara. Mattiacci è ancora inesperto, e l’organizzazione tecnica risente ancora della mancanza di un grande supervisore, oltretutto la galleria del vento funzionerebbe da poco.
        Ben venga Newey, ma a condizione di avere un gran manico a dirigere la baracca e un gran tattico in pista.

      • Anonimo

        Mi sembra tutto così strano