1 di 18

Il DTM scende in pista a Vallelunga - FOTO

Tre giorni di test prestagione per il DTM a Vallelunga, che hanno permesso alle tre Case che animano il campionato turismo tedesco di sviluppare le vetture, omologate l'1 marzo per la stagione. Cioè la nuova Audi RS 5 DTM e le versioni aggionate della BMW M4 DTM e Mercedes-AMG C63 DTM usate del 2016. Otto i piloti presenti: Mattias Ekström e Jamie Green per Audi, Tom Blomqvist e Maxime Martin si sono alternati nel cockpit per la BMW, mentre Mercedes-AMG è scesa in Italia con Lucas Auer, Edoardo Mortara, Gary Paffett e Robert Wickens. 518 i giri completati dalla Casa della stella, pari a 2.116 km, mentre 2.121 quelli percorsi dai quattro anelli. La curiosità è stata giovedì, quando Robert Wickens ha lasciato il sedile della C 63 DTM al pilota Indycar James Hinchcliffe, per la sua prima volta con una vettura della serie tedesca. Questo perché due settimane fa era stato il tedesco a salire sulla Dallara-Honda della Schmidt Peterson Motorsport a Sebring. I test romani sono stati i secondi collettivi prima del via della stagione, che sarà ad Hockenheim a inizio maggio. Sono stati preceduti da quelli avvenuti dal 21 al 23 febbraio in Portogallo, a Portimão, e saranno seguiti da quelli conclusivi, che saranno dal 3 a 6 aprile, proprio sulla pista che ospiterà la prima e l'ultima gara del'anno.