Dal 20 aprile uscirà in edicola il numero 3 della nostra collana Autosprint Gold Collection: è una monografia dedicata ad Ayrton Senna a 25 anni dalla sua scomparsa avvenuta a Imola il 1° maggio 1994. Ma nessuno muore mai davvero fino quando ci sarà qualcuno in grado di ricordarlo. Ayrton Senna perse la vita 25 anni fa a Imola.

Era il 1 maggio del 1994. Ma nei cuori di chi è rimasto non è mai andato via. Quella di Magic è una storia senza tempo, è intergenerazionale, non ha una fascia di riferimento e abbraccia chiunque intende conoscere e gustare le sue gesta. Cinque lustri dopo quel Gran Premio che ha cambiato il volto – in quei giorni straziato – della F.1, ricordare Ayrton è anche addentrarsi nel Processo-Senna con lo scoop di Autosprint del piantone spezzato sulla Williams a innescare il terribile crash alla curva del Tamburello e le successive inchieste sia giornalistiche che giudiziarie per scoprire tutta la verità, rifiutando una lunga litania di “non ricordo” irrispettosa e inaccettabile.

È da questi presupposti che parte Autosprint Gold Collection numero 3, una monografia sul campione brasiliano a 25 anni dalla sua scomparsa. Senza addentrarsi nel labirinto dei luoghi comuni ecco 132 pagine in cui l’attenzione è focalizzata su quello che è accaduto dalle 14.17 in poi in quella domenica terribile. Tanti amici e confidenti si sono aperti raccontando quegli attimi e le troppe verità scomode che si cercava di insabbiare. È un ricordo commosso ma anche un legal thriller nel quale parlano tutti i testimoni oculari e i periti del caso.