Non c’è niente come l’estate per agevolare la lettura. O almeno così di dice. E allora meglio allacciarsi le cinture perché vi faremo vivere un’estate di fuoco, bollente e piena di appiccicosa passione come quella che inauguriamo con la serie Autosprint Platinum perché certe storie non si finirebbe mai di rileggerle all’infinito. Il primo numero della serie è quello che potete sfogliare dal 6 luglio, Faccia a faccia con il Drake. La storia era lì. Ci aspettava da tempo nel nostro archivio, favoloso scrigno di racconti da corsa. «Anche i motori hanno un’anima. Alcuni sono fatti nell’identico modo ma ognuno ha una voce, un suono particolare». È stata questa frase che ha scatenato l’inferno dell’emozione e ci ha spinto a riaprire gli armadi per tuffarci dentro alle collezioni di Autosprint.

 

Su Enzo Ferrari si è ormai scritto di tutto. Ma stavolta permetteteci di dirlo: il contenuto è inedito. Già perché questo è il racconto di una vita, riletto attraverso le numerose interviste che il Drake ha rilasciato ad Autosprint dal 1961 (anno di fondazione del nostro settimanale) al 1988 (anno di scomparsa del Commendatore). Un lavoro d’archivio certosino, 142 pagine con la storia del Grande Vecchio di Maranello raccontata dai numerosi faccia a faccia, o uno contro tutti, che ogni anno lo vedevano protagonista della scena. Soprattutto su Autosprint, un amico caro, che a volte lo faceva pure indispettire, sul quale agli inizi aveva scritto e che non ha mai smesso di leggere fino a quel Ferragosto del 1988 quando finì la sua vita terrena e fregò tutti i giornali perché quel giorno non uscivano in edicola.