Altro che vacanze! Per referenze provate a domandare a Pierre Gasly e Alex Albon; oppure a Valtteri Bottas e Esteban Ocon. Tra operazioni già chiuse o in chiusura nel Mondiale di Formula Uno ha preso forma e sostanza un mercato incandescente che sta accompagnando le tre settimane di sosta prima del ritorno in pista a Spa per il Gp del Belgio che riapre i giochi a fine mese.

C’è grande fibrillazione e la certezza evidente che è sempre più necessario spostare l’attenzione da una stagione che il verdetto più grosso l’ha già espresso dopo 12 Gp con un dominio Mercedes a volte pure imbarazzante per la concorrenza.Con Albon che ritroveremo in Red Bull compagno di squadra di Verstappen e Gasly retrocesso alla Toro Rosso assieme all’altro epurato e poi ripescato Kvyat, troveremo delle novità al ritorno in pista e anche un bel punto interrogativo sul futuro di Valtteri Bottas sempre più in bilico, sempre meno sicuro del suo posto alla Mercedes incalzato dallo scalpitante Ocon e dai dubbi che hanno iniziato ad affiorare nella testa di Toto Wolff.

Di mercato, di contatti e di trattative ci occupiamo in questo numero di Autosprint che esce in edicola con la maggior parte dei campionati che stanno osservando un momento di meritato riposo. Ma ci sono anche delle eccezioni. Non è assolutamente andato in vacanza neanche l’Europeo delle salite che nello scorso week end ha mandato in scena un altro round esaltante a Saint Ursanne dove Simone Faggioli ha colto la quarta vittoria di fila ed ora è pronto a giocarsi tutto contro Christian Merli che ha i suoi stessi punti nelle ultime due sfide della serie.

In vacanza non siamo andati neanche noi per preparare un nuovo numero di Autosprint Gold Collection. Composto da ben 196 pagine è il più voluminoso della serie. Vero pezzo pregiato nell’intera collezione. Stavolta parliamo di campioni del mondo in F.1 con la Ferrari. Sono solo nove i piloti che hanno compiuto l’impresa per un totale di 15 titoli iridati portati a Maranello. Da Alberto Ascari (2 volte) a Juan Manuel Fangio (1); da Mike Hawthorn (1) a Phil Hill (1); da John Surtees (1) a Niki Lauda (2); da Jody Scheckter (1) a Michael Schumacher (5) fino a Kimi Raikkonen (1) l’ultimo ad andare a segno nel Mondiale Piloti con una monoposto della Scuderia.

Grazie al nostro archivio e alle testimonianze di Romolo Tavoni, Mauro Forghieri, Stefano Domenicali, Luca Cordero di Montezemolo abbiamo ripercorso la storia da romanzo che ha sempre contraddistinto le vicende di chi è stato iridato in F.1 con la Ferrari…