L’obiettivo è di confermare i 14 appuntamenti previsti in calendario, nonostante la defezione dell’e-Prix di San Paolo. Arriva a ridosso dell’esordio stagionale del campionato di Formula E a Hong Kong, la notizia della richiesta da parte del promoter dell’appuntamento in Brasile – che figurava in calendario il 17 marzo 2018 – di posporre l’evento alla quinta stagione, nel 2019. Una proposta alternativa verrà avanzata al Consiglio mondiale della FIA il prossimo 6 dicembre, per la ratifica del calendario e il mantenimento delle 14 gare in programma.

Non trapelano al momento particolari su quale città potrebbe ospitare un doppio appuntamento, come quello che aprirà la stagione, seguito dalla coda conclusiva a New York e Montreal. L’e-Prix di San Paolo si sarebbe dovuto disputare nel parco Anhembi, tuttavia, il prolungarsi del processo di privatizzazione dell’area porta con sé lo slittamento dell’organizzazione della gara. 

Venturi, HWA porta aria di DTM

Da Hong Kong, intanto, il team Venturi – che schiera Edoardo Mortara e Maro Engel – ha annunciato un accordo di collaborazione con HWA AG. Sempre più aria di DTM: dopo i piloti, reduci della serie turismo tedesca, la partnership con l’azienda che opera al fianco di Mercedes-AMG e ha gestito le sei AMG C 63 scese in pista nel 2017, oltre a curare lo sviluppo dei motori utilizzati in Formula 3. HWA fornirà supporto tecnico a Venturi Formula E. Ricordiamo come Mercedes abbandonerà il turismo tedesco a fine 2018 per concentrare l'impegno, extra-Formula 1, sulla Formula E, serie nella quale debutterà nel 2019-2020.

Formula E in tv, tutti gli orari degli e-Prix

«La macchina va meglio dello scorso anno e se riusciremo a evitare problemi di affidabilità, speriamo di poter ottenere punti a ogni gara. Un podio sarebbe fantastico, ma il team meriterebbe di ottenere finalmente la prima vittoria», ha commentato Maro Engel alla vigilia del debutto stagionale.