Scissa l’abbinata DS-Virgin Racing, si aprono due capitoli nuovi per entrambe le realtà. E se DS si è legata a Techeetah, per Virgin Racing ci sarà il powertrain Audi nella Stagione 5. L’accordo è su base pluriennale e rappresenta un bel colpo messo a segno dalla struttura diretta da Sylvain Filippi, subentrato nel finale della scorsa stagione ad Alex Tai.

In Virgin Racing sono giunti i capitali cinesi di Envision Group e si prospetta un campionato da team cliente e protagonista, potendo contare sull’evoluzione del miglior motogeneratore schierato in Stagione 4. «Siamo lieti che nella nuova stagione di Formula E, con Virgin Racing, ci saranno quattro Audi e-tron FE05 in lotta per i punti e i trofei», ha commentato Dieter Gass, capo di Audi Motorsport. «Il team è stato uno degli attori chiave in Formula E sin dalla fondazione della serie, sia in termini di prestazioni sportive che di attività fuori dalla pista. È un piacere particolare, quindi, la scelta di Virgin Racing di utilizzare il nostro powertrain. Questa fiducia conferma anche l’eccellente lavoro che i nostri ingegneri stanno facendo con i loro colleghi del nostro partner Schaeffler».

Le Gen2 motorizzate Audi e-tron verranno consegnate nel corso di questa settimana a Virgin Racing in quel di Neuburg, quartier generale Audi Sport. Dal 16 ottobre poi sarà azione, in pista a Valencia, in vista dell’esordio del campionato, il 15 dicembre prossimo. Appuntamento al 5 ottobre, invece, per scoprire la livrea e i nomi dei piloti che saranno al volante di Virgin Racing, reduce dall’abbinata Sam Bird-Alex Lynn schierata fino allo scorso luglio, l’epilogo di New York. E se uno dei limiti principali che hanno condizionato le ambizioni iridate di DS-Virgin Racing è stato nell’efficienza del motogeneratore DS, il passaggio al sistema Audi rappresenta lo stato dell’arte tra i sistemi in griglia. FE05 che nasce quale evoluzione della FE04, progetto rallentato a inizio campionato (fino a condizionarne le possibilità di titolo Piloti) da troppi contrattempi legati all’inverter.

«Dopo quattro fantastiche stagioni, nelle quali abbiamo ottenuto 7 vittorie e 19 podi, con la recente partnership di successo con DS Automobiles, abbiamo optato per una nuova direzione in vista della prossima generazione di Formula E. Sin dall’inizio è sempre stata intenzione del team siglare una collaborazione con un costruttore, non essendo la produzione di auto il cuore del business Virgin.

Quella con Audi Sport, insieme alla proprietà del team, Envision, sentiamo sia la perfetta collaborazione per avere garanzie di poter lottare nelle posizioni di testa della griglia», il commento di Sylvain Filippi.