Come tutti i test che si rispettano, siano invernali di Formula 1 o autunnali di Formula E, il cronometro è l’ultimo dato che conta, tanto più al termine della prima giornata. Il nuovo volto della serie elettrica va in pista a Valencia, porta sul Ricardo Tormo 20 macchine – non ha girato Fuoco al pomeriggio, previsto su Dragon ad alternarsi a Max Gunther, autore di pochi giri al mattino – e mette sul piatto subito una categoria nettamente più veloce rispetto a un anno fa. Logico attenderselo, grazie alla potenza superiore e alle diverse caratteristiche delle monoposto.