La prima pole della quinta stagione della Formula E e la prima con le nuove monoposto Gen2 va a Felix Da Costa (1:17.728) che regala così alla BMW un esordio nella serie full electric da incorniciare.

Ad Diriyah, è stata colpita da un violento acquazzone che ha stravolto il programma di giornata. Al posto delle due sessioni di prove libere, cancellate per le condizioni impraticabili della pista, si è disputato un solo turno.

Sull’asfalto ancora umido è stato il rookie Vandoorne (HWA) con il suo 1:18.868 ad essere il più veloce, in un turno completamente da dimenticare per il team Venturi. Mortara è andato lungo alla curva 1, interrompendo la sua corsa contro le barriere e Felipe Massa non è andato oltre il 19esimo tempo.

I commissari di gara, a causa delle condizioni meteo, hanno dovuto cambiare anche il programma delle qualifiche: i piloti sono stati divisi in due gruppi anziché i consueti quattro, stabiliti secondo la classifica del campionato della passata stagione. Il rispettivo numero di gara è stato usato come criterio per stabilire la posizione dei piloti esordienti.

Con questi criteri, il Gruppo A è stato formato da: Vergne, Di Grassi, Buemi, Abt, Mortara, D’Ambrosio, Da Costa, Lopez, Dillmann e Frijns. Nel Gruppo B sono finiti: Rosenqvist, Evans, Lotterer, Piquet jr., Vandoorne, Gunther, Paffertt, Rowland e Sims.

I piloti scesi in pista per ultimi non hanno potuto sfruttare le condizioni migliori della pista che si stava via via asciugando. A rovinare il giro buono di chi stava girando a piena potenza (250 kW) sono stati due incidenti.

Il primo di Gunther, che ha costretto i commissari a sventolare la bandiera rossa e interrompere la sessione e il secondo di Rosenqvist, che ha provocato le bandiere gialle a sessione ormai conclusa. Imprevisti che hanno così favorito chi è sceso in pista prima.

In prima fila, alle spalle di Da Costa, si è preso il second posto Tom Dillmann con 0.165” di ritardo. In seconda fila, Jose Maria Lopez (+0.385) e Sebastien Buemi (+0.541) e in terza Vandoorne (+0762) affiancato da Sam Bird (+0.783). Solo settimo il campione uscente Vergne. A deludere le aspettative anche le Audi, i campioni uscenti della classifica costruttori, con Di Grassi undicesimo e Abt diciottesimo. Esoridio in Formula E da dimenticare anche per Felipe Massa, autore del diciannovesimo tempo.

CLASSIFICA

Pos. Pilota Team Tempo Gap
1 Antonio Felix Da Costa BMW Andretti Motorsport 1:17.728  
2 Tom Dillmann NIO Formula E Team 1:17.893 o.165
3 Jose Maria Lopez Geox Dragon 1:18.113 0.385
4 Sebastien Buemi Nissan e.Dams 1:18.269 0.541
5 Stoffel Vandoorne HWA Racelab 1:18.490 0.762
6 Sam Bird Envision Virgin Racing 1:18.511 o.783
7 Jean-Eric Vergne DS Techeetah 1:18.571 0.843
8 Robin Frijns Envision Virgin Racing 1:19.0.36 1.308
9 Jerome D'Ambrosio Mahindra Racing 1:19.o77 1.349
10 Andre Lotterer DS Techeetah 1:19.317 1.589
11 Lucas Di Grassi Audi Sport ABT Shaeffler 1:19.527 1.799
12 Mitch Evans Panasonic Jaguar Racing 1:19.712 1.984
13 Oliver Rowland Nissan e.Dams 1:19.755 2.027
14 Oliver Turvey NIO Formula E Team 1:19.912 2.184
15 Gary Paffet HWA Racelab 1:19.929 2.201
16 Edoardo Morotara Venturi Formula E TEam 1:20.330 2.602
17 Alexander Sims BMW Andretti Motorsport 1:20.367 2.639
18 Daniel Abt Audi Sport ABT Shaeffler 1:20.385 2.657
19 Felipe Massa Venturi Formula E Team 1:20.407 2.679
20 Nelson Piquet Jr. Panasonic Jaguar Racing 1:21.489 3.761
21 Maximilian Gunther Geox Dragon 1:21.883 4.155
22 Felix Rosenqvist Mahindra Racing 1:23.037 5.309