Dà le risposte che si aspettavano, Audi a Santiago del Cile. Dalla qualifica dell’ePrix cileno spunta Lucas Di Grassi in pole position, riferimento della Superpole in 1’08”290, in miglioramento rispetto alla fase a gruppi di ben 8 decimi.

Prima fila da condividere con Sebastien Buemi, Nissan ancora una volta molto veloce sul giro secco, da verificare sul ritmo gara. In seconda fila la sorpresa è la rapidità di Pascal Wehrlein, a sfruttare il potenziale Mahindra con il miglior tempo nelle eliminatoria, in 1’08”463, rispetto al quale ha peggiorato di mezzo secondo nella fase decisiva per la pole. Daniel Abt, quarto, sottolinea le prestazioni Audi Sport, con la terza e-tron FE05 di Sam Bird ed Envision Virgin Racing sesta, dietro un sorprendente Stoffel Vandoorne.

Mancano le due BMW e le due DS Techeetah dalle posizioni di testa. La fase a gironi ha visto subito in difficoltà Da Costa nel primo gruppo, dal quale è emerso Vergne con 1’09”307: crono alto per valere una prestazione migliore della tredicesima. Gli inserimenti nel secondo gruppo di Di Grassi, Bird e Buemi hanno riscritto il volto delle eliminatorie e spedito fuori le DS, D’Ambrosio – male il belga, solo 21° - e Da Costa. Anche Alexander Sims, migliore delle BMW, non ha brillato nella qualifica di Santiago del Cile: scatterà nono.

Il colpo di reni degno di nota è giunto nell’ultimo gruppo, di Mortara, Dillmann, Vandoorne, Massa, Paffett e Wehrlein. Pascal ha centrato la prestazione di riferimento, Mortara per appena 12 millesimi è rimasto fuori dalla Superpole e Vandoorne ha realizzato il quinto tempo a 499 millesimi dalla prestazione della Mahindra del pilota tedesco.

La griglia di partenza potrebbe subire delle modifiche in vista dell’ePrix, che scatterà alle 20:00 ora italiana, vista l’investigazione decisa dai commissari su Di Grassi, per una non meglio precisata infrazione tecnica e per l’errata procedura seguita da Vandoorne durante la Superpole.

Tra i temi della gara, da seguire Da Costa e BMW, chiamate a misurarsi con uno scenario nuovo, di rimonta dalle retrovie. Nissan con Buemi deve mostrare la consistenza buona per contenere il podio e Di Grassi è chiamato a confermare la convincente prestazione della Superpole sulla distanza di gara.

 

DI GRASSI

AUDI E-TRON FE05

1:08.290

BUEMI

NISSAN IM01

1:08.816

WEHRLEIN

MAHINDRA M5ELECTRO

1:08.925

ABT

AUDI E-TRON FE05

1:08.958

VANDOORNE

VENTURI VFE05

1:09.235

BIRD

AUDI E-TRON FE05

1:09.253

MORTARA

VENTURI VFE05

1:09.042

GUNTHER

PENSKE EV-3

1:09.143

SIMS

BMW IFE.18

1:09.147

MASSA

VENTURI VFE05

1:09.168

LOPEZ

PENSKE EV-3

1:09.201

EVANS

JAGUAR I-TYPE III

1:09.235

VERNGE

DS E-TENSE FE19

1:09.307

ROWLAND

NISSAN IM01

1:09.365

LOTTERER

DS E-TENSE FE19

1:09.485

FRIJNS

AUDI E-TRON FE05

1:09.505

PAFFETT

VENTURI VFE05

1:09.505

DA COSTA

BMW IFE.18

1:09.551

TURVEY

NIO SPORT 004

1:09.645

PIQUET

JAGUAR I-TYPE III

1:09.705

D’AMBROSIO

MAHINDRA M5ELECTRO

1:10.083

DILLMANN

NIO SPORT 004

1:10.258