Probabilmente non credeva nemmeno lui, al risultato scritto dalla pista. Sam Bird passa da vincitore dell’ePrix di Hong Kong a sesto classificato, dopo i 5” di penalità inflitti dalla direzione gara, che lo ha ritenuto responsabile dell’incidente all’ultimo giro con André Lotterer.

Il tamponamento ha provocato danni al diffusore, alla sospensione e la foratura della posteriore destra della DS Techeetah, fino a quel momento leader della corsa. La delusione del pilota tedesco è comprensibile, che ha battezzato la manovra di Bird come “disgustosa, perché non è il modo in cui dovremmo gareggiare”.

Bird, da parte sua, dopo essersi giustificato per l'assalto all'arma bianca, a caldo, reclamando il duplice cambio di traiettoria di Lotterer, si è scusato per l’episodio e lo ha riconosciuto vincitore morale. Conta poco, visto lo zero della casella punti che porta a casa.

La gara fino a quel momento era stata leale. Ho perso per causa sua. Anche se dovessero squalificarlo, la mia gara è andata, sinceramente è una cosa triste”, ha aggiunto Lotterer.

ePrix Hong Kong: Bird penalizzato, vince Mortara

Il successo va a Edoardo Mortara, già protagonista un anno fa a Hong Kong. Vince e consegna la prima affermazione al team Venturi di Susie Wolff, che piazza anche Felipe Massa nella top-5. “Probabilmente, oggi sono stato fortunato a vincere, principalmente per la penalità inflitta a Sam.

Devi anche metterti nella posizione per ottenere questi risultati. È stato come in Messico, dove siamo stati molto fortunati all’ultimo giro, ma devi crearti le condizioni per approfittarne. Farlo per due volte di fila non capita così spesso, di solito. È la prima vittoria che conquistiamo insieme con Venturi”, ha commentato Mortara a e-racing365.

Con un terzo del campionato alle spalle e il risultato dell’ePrix di Hong Kong alla luce della penalizzazione inflitta a Bird, il campionato Piloti vede 5 piloti in posizione ravvicinata. Bird comanda con 54 punti, davanti a D’Ambrosio a quota 53, Di Grassi e Mortara appaiati a 52 e Da Costa a 47 punti.