SILVERSTONE - Pedro de la Rosa vive il suo momento di gloria da ferrarista, provando la F14 T nella prima giornata di test a Silverstone. Poco importa che il suo tempo (1’37”988) sia il penultimo della sessione, migliore solo di quello del rookie Stevens con la Caterham, e a oltre due secondi d mezzo dall’1’35”242 di Massa. Lui è contento come un ragazzino: “È stata una giornata fantastica. Non abbiamo girato molto, 49 passaggi in tutto, meno del previsto per via di una perdita d’acqua del sistema di raffreddamento al mattino. Ma abbiamo svolto due tipi di prove: uno sulle gomme, con un programma di sviluppo, e uno di correlazione”. Vista dal vivo, rispetto al simulatore, com’è questa F14 T? “Be’, ci sono tante cose da migliorare... C’è tanto da fare anche nel rapporto con il simulatore, perché non sarà mai uguale alla pista. Ma è grazie a questo che mi sono adattato subito”. Ha anche ringraziato via Twitter Fernando Alonso, che proprio al simulatore di Maranello provava “in parallelo” con lui. «È un po’ strano che un campione come Fernando sia al simulatore e io in circuito. Però mi è servito per adattarmi a una categoria completamente nuova. Perché tutto, in queste monoposto 2014, è nuovo: i cavalli, l’erogazione della potenza, il carico aerodinamico...”. Domani sulla Ferrari tocca a Jules Bianchi, che oggi verso la fine delle prove ha danneggiato seriamente la Marussia che ha preso fuoco nella prima parte del tracciato. Jules sostituisce Kimi Raikkonen, forse ci sarà qualche piccola novità aerodinamica sulla Rossa. I TEMPI DEI TEST (martedi 8 luglio) 1. Massa (Williams) 1'35"242 2. Ricciardo (Red Bull) 1'35"248 3. Rosberg  (Mercedes) 1'35"573 4. Sutil  (Sauber) 1'35"674 5. Bianchi (Marussia) 1'36"148 7. Vandoorne (McLaren) 1'36"462 8. Vergne (Toro Rosso) 1'36"688 9. Maldonado (Lotus) 1'327"131 10. De La Rosa (Ferrari) 1'37"988 11. Stevens (Caterham) 10'40"627