Da Sakhir (Barhain): Roberto Chinchero E’ un Lewis Hamilton combattivo quello che ha tenuto banco nella conferenza stampa pre-Gran Premio. Sicuro di se, abile nel dribblare le domande, e deciso nelle risposte. Ovviamente non poteva mancare il ritorno su quanto accaduto quattro giorni fa a Shanghai con il suo compagno Nico Rosberg. «Beh, è qualcosa di cui abbiamo parlato dopo la gara - ha attaccato Lewis - quindi non vedo motivi particolari per tornarci su. Non c'è nessun problema tra me e Nico. Ci siamo visti questa mattina e tutto è okay. Per il resto a me piace rispondere in pista, e lo faccio da quando avevo otto anni. Tutto quello che esula da questo contesto non ha particolare interesse per me». Passando al weekend di Al Sakhir, è stato ricordato a Hamilton che in passato non ha mai conquistato la pole position su questa pista. «Spero di farcela questa volta – ha chiarito Lewis – il team sta lavorando davvero tanto gara dopo gara, e credo che ci sarà tutto quello che serve per provarci». Hamilton ha risposto anche ad una domanda sul caso “champagne”, ovvero per le accuse di aver compiuto un gesto sessista spruzzando lo champagne su una delle hostess presenti sul podio cinese: «Non avevo sentito granché su questa storia fino ad oggi. Quando sono arrivato in pista stamattina abbiamo il consueto incontro con il team, riguardo quello che è successo durante la settimana. Così, fortunatamente per me, questa cosa non mi ha rovinato settimana. In definitiva quello cinese è stato un grande weekend. Ero davvero contento a fine gara. La Formula Uno è l'apice degli sport motoristici, avevo appena vinto un Gran Premio, per me, per la squadra e ... io di solito vedo questo momento come un attimo di gioia. Non avrei mai intenzione di mancare di rispetto a qualcuno o cercare di mettere in imbarazzo una persona in questo modo. Non conosco le ragioni per cui alcune persone hanno voluto sottolineare questa cosa, ma è uno sport che tante persone amano, e ci sono momenti in cui si esprime la propria gioia. Questo è quello che cerco di fare. Non so davvero cosa altro dire a questo proposito. Per me è bello sapere che la signora ha chiarito che non si è sentita offesa». Hamilton ha infine commentato la aspettative del weekend passando attraverso il punto cruciale di casa Mercedes: la gestione degli pneumatici: «Per quanto riguarda le gomme, su questa pista, come in Malesia, sollecita molto le gomme posteriori, quindi possiamo supporre che la Ferrari sarà ancora molto forte. Ma penso che abbiamo fatto tesoro dell’esperienza di Sepang, e stiamo lavorando per avere un approccio leggermente diverso. Mi sento abbastanza fiducioso sulla possibilità che il team sia riuscito a trovare una buona soluzione a quel problema, ma sarà comunque un duro confronto con le Ferrari, vista la competitività mostrata nelle ultime due gare. Mi aspetto che saranno molto forti questo weekend e la nostra gara credo che sarà principalmente un confronto con loro».