Niki Lauda non ha esitato a definirlo imbattibile e in effetti il week end di Lewis Hamilton a Spa-Francorchamps, quando si è iniziato a fare sul serio – dalla Q3 delle qualifiche al sabato – l’ha visto dominatore incontrastato. Anche Toto Wolff riconosce la superiorità del campione del mondo tra le Ardenne, ma aggiunge un “suggerimento” per Nico Rosberg. Il pilota che lo scorso anno vinse la speciale classifica dei maestri della qualifica, raccogliendo più pole di chiunque altro, quest’anno è spesso mancato dello spunto velocistico nel momento clou. «Deve fare metà del lavoro in qualifica, al sabato. E’ fondamentale per scattare in testa al via», le parole di Wolff. «Al momento Lewis sembra un rullo, il ritmo in qualifica è stato incredibile, ha rifilato mezzo secondo a tutti gli altri nel settore centrale e con lo slancio che si ritrova, riesce a capitalizzare sempre con tanti punti». Lo stesso Rosberg, peraltro, ha riconosciuto la superiorità di Hamilton in qualifica, ammettendo di non averne a sufficienza per contrastarlo; poi con una gara da raddrizzare e il buon margine costruito in avvio, la sfida alla vittoria era titanica: «Sono divisi spesso da frazioni, millesimi di secondo e il divario non è ampio. Quando hai la stessa macchina, le stesse risorse, è difficile recuperare il vantaggio e probabilmente è in questo che fatica». Fabiano Polimeni