«Credo mi piaccia correre di domenica sera», è la prima risposta di Sebastian Vettel quando sul podio gli fanno presente che è la sua quarta vittoria su questo circuito, a Singapore. Una gara corsa come nei momenti migliori, sapendo alternare i momenti in cui attaccare con quelli in cui è stato invece meglio gestire le gomme. «Se ci saranno altri weekend come questo - prosegue Vettel - potremmo anche dare fastidio alle Mercedes. Da parte nostra cercheremo sempre di dare il nostro massimo, poi dipenderà da quello che faranno loro… La macchina già ieri era stata fantastica sul giro secco, e oggi abbiamo concretizzato tutto questo stando anche attenti a gestire le gomme. All'inizio era un po' un'incognita, ho cercato subito di creare un gap con chi stava dietro. Poi sono calato un po', probabilmente ero andato troppo forte all'inizio, per le gomme. Avevo ancora un pochino di margine, poi è entrata la safety car, e al secondo stint ho fatto l'opposto perché sapevo che non era possibile fare troppi giri nemmeno sulle gomme "prime". Ho controllato il ritmo per un po' e poi ho attaccato quando serviva. Volevo lasciare 2-3 secondi fra me e Daniel, poi ho un po' perso, ma comunque non c'è stato troppo traffico e così ho potuto controllare tutto fino alla fine».