Da Montmelò (Barcellona-Spagna): Cesare Maria Mannucci In pista ci sono 11 vetture, ma al momento non è che la rumorosità sia aumentata di tanto. O almeno quanto gli spettatori potevano augurarsi. Certo, la pista di Barcellona dissipa abbastanza la rumorosità, fossimo a Jerez l'intensità del rumore sarebbe senz'altro più intensa. Ma esistono dei limiti tecnici precisi all'innovazione introdotta quest'anno dalla Fia, quando la valvola wastegate è provvista di uno o due scarichi separati, che non confluiscono più dentro il terminale di scarico principale. Come avveniva nel 2015. Perché la valvola wastegate scarica solo in particolari momenti durante il ciclo di funzionamento del motore. In pratica si attiva solo quando la pressione di sovralimentazione risulta in eccesso per fare girare la pala della turbina e caricare le batterie attraverso il dispositivo dell'unità MGU-H. Per questo motivo, la rumorosità in più proveniente dalla wastegate, si verifica solo per un periodo di tempo, piuttosto breve, non costantemente e in maniera irregolare durante un giro di pista. La rumorosità è un po’ più elevata, ma nulla da comparare rispetto all'epoca dei V10 o dei V8. Anzi, forse era stato maggiore l'incremento di rumore dal 2015 al 2014, quando le power unit, pur mantenendo lo stesso scarico, mostravano una rumorosità più che avvertibile. Sono già bastati pochi giri di pista, che i team invece che preoccuparsi o meno del rumore, stanno già pensando come usare per scopi aerodinamici i gas aggiuntivi provenienti dalle due wastegate.