E' sempre andato a punti quest'anno, anche a Montecarlo, confermatasi pista no per la sua Williams. Felipe Massa nel mondiale si trova davanti a Valtteri Bottas, eppure, guardando in ottica mercato, per lui nel 2017 potrebbe essere più difficile del previsto trovare un sedile. Ha l'esperienza giusta che serve a un team per affrontare una transizione importante sul piano tecnico come quella alle porte, ma ha anche una carta d'identità che dice 35 anni, oggi. Nella Formula 1 dei Verstappen l'esperienza sembra essere un di più, non essenziale.

Circola il nome di Daniil Kvyat per la Williams, che chiuderebbe il rapporto con Felipe dopo tre stagioni. Che non si tratti solo di indiscrezioni, ma di qualcosa di molto più concreto, è lo stesso pilota paulista a lasciarlo intendere: «Dalla gara di Monaco, si comincia a parlare, team e piloti iniziano a lavorare per per vedere cosa riserva il futuro. Sto già cercando di cominciare a capire cosa potrà accadere, ma non lo so ancora».

Non sembra avere alcuna voglia di ritirarsi e nei mesi scorsi ha sempre ribadito che l'età non avrebbe rappresentato un fattore chiave nel prosieguo della carriera: la voglia, le motivazioni, quelle sì. Così come una squadra “adeguata”: non resterà in F1 per fare da comparsa. «Sono ancora motivato e contento di fare quel che faccio, al momento spero di poter essere in pist
Sulla strada del prolungamento di contratto con la Williams si frappone la durata del nuovo vincolo: «L'intenzione è quella di vedere se possiamo ottenere una buona posizione per alcuni anni. Credo che nulla è impossibile. Quando il contratto sta finendo, cerchi di trovare il modo per continuare: c'è la possibilità di continuare con la Williams sì, ma anche di negoziare con altre squadre. Se non avrò l’opportunità di essere con un buon team, ci penserò due volte, ma spero di poter essere ancora qui a correre e divertirmi. Dobbiamo capire cosa può accadere intorno a noi sul mercato».

Sterzi a parte: Togliete quelle safety, suorine

I giochi sono solo all'inizio e nei prossimi mesi il valzer sulle posizioni di Rosberg, Raikkonen, Massa e Button conterà numerosi giri, come ogni anno.

Williams, anche a Monaco pit-stop record