I Gran Premi di Formula 1 aumentano, ma non in Europa. Anzi. E dopo aver fatto correre il primo GP d'Europa in Azerbaijan nella stagione più lunga nella storia del Circus, Bernie Ecclestone anticipa nuove sorprese che non mancheranno di scontentare i tifosi del Vecchio Continente. L'ottantaseienne, che alla vigilia del voto nel Regno Unito si era definito favorevole al 100% alla uscita dalla UE, ha dichiarato alla emittente russa Rbc che il prossimo calendario 2017 perderà "uno o due" appuntamenti europei. "Non posso dire quali ma i nuovi Paesi che entreranno non saranno europei. La Formula 1 non è un campionato europeo, ma del mondo", assicurando però che ci sarà sempre meno spazio per alcuni circuiti storici (quali?).

Prost: "F1 a Baku? Un disastro"

Il tutto mentre non è ancora stato confermato il quadriennale post 2017 per il GP di Monza (il Presidente Aci Angelo Sticchi Damiani ha assicurato che la trattativa dovrebbe concludersi nei prossimi giorni) e in attesa delle decisioni del Consiglio Mondiale che riunitosi proprio oggi.