Non Juan Manuel Fangio e nemmeno Ayrton Senna. O il più vincente, il Kaiser Michael Schumacher. Secondo Bernie Ecclestone il miglior pilota di Formula 1 di tutti è stato Alain Prost. Il padre del Circus incorona il Professore francese, quattro titoli mondiali in palmares, con questa motivazione durante un’intervista a TopGear:Michael (Schumacher, Ndr) ha avuto molti fattori a sua vantaggio, una squadra forte e compagni di squadra che lo aiutavano. E per un certo periodo è stato lo stesso anche per Senna. Invece Prost non ha mai goduto di questi privilegi. Ha sempre avuto compagni competitivi, come Senna appunto. Quindi, anche se è difficile scegliere, direi Prost”.

Nella sua lunga carriera Mr. E ha visto correre quasi tutti i piloti più forti del motorsport e alcuni di loro sono stati protégée (non ultimo Sebastian Vettel) e amici del Boss. Com’è normale che accada in un circo di lusso che vive insieme per buona parte dell’anno. Uno in particolare è rimasto nel cuore di Ecclestone: Jochen Rindt, sfortunato campione austriaco deceduto durante le qualifiche di Monza del ’70 e unico caso nella storia di titolo mondiale assegnato postumo. “Eravamo molto vicini – ha ricordato Bernie – Eravamo molto amici. Abbiamo condiviso un sacco di cose”

Ecclestone: "Mercedes avrebbe dovuto aiutare di più Ferrari"