Difficile immaginare la pressione che sta provando Nico Rosberg. Nelle ultime gare il tedesco Mercedes ha giocato di strategia, portando a casa podi e punti essenziali per raggiungere l’obiettivo: il suo primo titolo mondiale.

In Brasile Nico ha limitato i danni, apparendo in difficoltà sotto la pioggia di Interlagos, tanto da dichiarare: “Considerando come si era messa la gara va bene il secondo posto”. Salendo sul podio anche a Yas Marina strapperà lo scettro a Lewis Hamilton, ben deciso a non cederglielo: “Ora guardo avanti, ad Abu Dhabi. E’ una grande sensazione essere in lotta per il titolo con Lewis per il terzo anno consecutivo. Darò tutto ciò che ho per vincere”

Nico, che potrebbe diventare il secondo pilota nella storia a vincere un titolo F1 dopo il padre (Keke), sembra non essere particolarmente teso: “Ho passato un bel weekend, rilassandomi a casa con la famiglia e mi sento bene.  Più ci penso (al titolo, Ndr) più mi rendo conto che non sia così folle come possa sembrare. Devo trattarla come una gara qualsiasi anche se fare un buon lavoro è sempre una sfida. Non c’è nulla di semplice in questo sport, non ci sarà nessuna differenza tra le altre gare, devo solo andare fuori e fare un buon lavoro".  

Lo scorso anno il tedesco era stato autore di un weekend perfetto, con pole position e vittoria proprio davanti a Hamilton: “Ho splendidi ricordi di questa pista, dove sono sempre stato forte, per cui ho ottime ragioni per essere ottimista. Più la gara si avvicina più sento salire l’eccitazione. Sarà una grande battaglia e spero che i fan potranno godere di un grande spettacolo”

SONDAGGIO: Nico o Lewis, chi sarà il campione?