Non è la prima volta che si parla di un ritorno della Formula 1 in Francia. Stavolta, però, le indiscrezioni sono accompagnate da un appuntamento imminente: una conferenza stampa con la quale annunciare il ritorno in calendario nel 2018. Anticipazioni della stampa transalpina, che trovano conferma nelle parole di Bernie Ecclestone: «Sì, credo si farà».

L'appuntamento adesso è con una conferenza stampa che dovrebbe tenersi lunedì prossimo presso l'Automobil club di Francia, alla quale saranno presenti anche i rappresentanti della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, perché sarà a Le Castellet che il Gran Premio di Francia tornerà a disputarsi.

Il tracciato del Paul Ricard ha ospitato nel 2016 diverse sessioni di prove per lo sviluppo delle gomme Pirelli, lo scorso gennaio per valutare le coperture da bagnato, su pista allagata artificialmente, dopodiché, in estate, per lo sviluppo delle gomme slick 2017.

Un ritorno in calendario del GP di Francia era già sul tavolo nel 2012, quando si guardò alla possibilità di un'alternanza con il Gran Premio del Belgio, salvo poi non trovare alcun accordo per mancanza di fondi. Anche allora le voci ruotarono intorno al Paul Ricard, pista di proprietà di Ecclestone, gestita attraverso un trust, tuttavia, il capo della FOM chiarisce: «Non avrà nulla a che fare, credo che lo affitteranno a chi sarà promoter».

Calendario 2017, evitata la concomitanza con Le Mans

C'è già anche un'ipotesi di collocazione in calendario, si guarda al periodo estivo: «Più o meno è probabile che si corra nelle date del Gran Premio di Germania», ha aggiunto Ecclestone. Germania che non fa parte del calendario 2017, anche se gli organizzatori della gara a Hockenheim hanno sottolineato nei mesi scorsi di avere un contratto valido per il 2018.

A Le Castellet la Formula 1 fece tappa per un week end di gara per l'ultima volta nel 1990, con vittoria di Prost su Ferrari. Dal 1991 il Gran Premio di Francia si trasferì nella campagna francese, a Magny Cours, sede fino al 2008, quando vinse Felipe Massa.

Marko: pronti a lottare per il mondiale