Sarà il secondo team a svelare la propria monoposto, il 21 febbraio, dopo la Sauber. E con una settimana d'anticipo, della Renault RS17 conosciamo anche quale voce avrà. Il fire-up della power unit arriva su Twitter, una breve clip per far crescere l'attesa, nella giornata dell'annuncio di un importante tecnico che andrà a dirigere il reparto aerodinamico del team, Pete Machin.

Prima accensione del 2017 anche per McLaren-Honda e il V6 giapponese sembra avere un timbro più rauco rispetto all'unità Renault. La presentazione della MCL32 è attesa il prossimo 24 febbraio, in concomitanza con Ferrari. 

McLaren che vivrà una sfida interna tutta da seguire, tra un Alonso speranzoso di potersi mettere in luce dopo tanto, troppo tempo passato a guardare da lontano la lotta per le prime posizioni e un Vandoorne voglioso di misurarsi e battere il compagno di box. Su Fernando, Boullier anticipa quanto sia determinato: «Ha lavorato molto, molto duramente in inverno ed è pronto e impaziente di iniziare. Ha già guidato questo tipo di macchine o anche di più veloci in passato, per cui sa esattamente cosa attendersi. Non vede l'ora di andare in pista e scoprire se il rendimento è quello che ci aspettiamo, ha già guidato al simulatore ma non è la stessa cosa»

Pirelli, presentate le nuove gomme 2017

Quanto a Vandoorne, il team principal francese riconosce che potrebbe aver bisogno di un breve periodo di adattamento alle caratteristiche della macchina 2017: «Stoffel non ha mai guidato una macchina con così tanto carico aerodinamico o che sviluppa tanta energia, forse potrebbe aver bisogno di alcuni giorni per abituare il fisico e assicurarsi di essere pronto. Ha lavorato duramente in inverno, entrambi i piloti sono pronti».