I suoi duelli contro Michael Schumacher sono entrati nella storia del motorsport. Così come le sue tante vittorie, 20, tutte ottenute con McLaren, scuderia con cui si è laureato per due volte campione del mondo. Ora Mika Hakkinen torna a casa: il 48enne finlandese è stato nominato ambassador del team, in un momento non certo facile, con la squadra reduce da test ben poco confortanti.

Hakkinen lavorerà al fianco del direttore esecutivo Zak Brown, collaborando anche lo staff della divisione marketing McLaren Automotive. “Ho sempre considerato la McLaren come casa mia e tuttora occupa un posto enorme nel mio cuore. Ovviamente gli ultimi anni non sono stati facili per McLaren ma ho sempre creduto che sia solo una questione di tempo prima che il team torni grande e ho intenzione di fare la mia parte per aiutarlo. Non vedo l’ora di lavorare con Zak, che tra l’altro possiede una delle mie monoposto. Abbiamo parlato di come potremmo lavorare assieme e ho già visto che lui sta mettendo assieme i tasselli per far tornare McLaren in cima. Ci attendono anni emozionanti”.  

Come accennato, il finlandese volante non si occuperà solo di Formula 1: “Inoltre  sarò coinvolto nel mondo McLaren Automotive e ovviamente ne possiedo una: sono veramente auto superbe. Credo fermamente che siano le sportive più performanti al mondo in questo momento”. 

Da parte sua Zak Brown è lieto che un tale figliol prodigo torni in seno alla famiglia alla viglia di una stagione cruciale: Mika è uno dei miei eroi, uno dei piloti più coraggiosi e iconici nella storia della Formula 1. I suoi successi con McLaren, le battaglie con Schumacher sono entrate nella leggenda di questo sport e sottolineano il ruolo di Mika nel pantheon dei grandi”

Riguardo al suo ruolo attivo Brown dichiara: Rappresenterà un incredibile patrimonio per contribuire a rafforzare il nostro portfolio di partner e recuperare la piena competitività”. Zak Brown, il sostituto di Ron Dennis, è stato assunto anche per trovare nuovi sponsor e la leggenda vivente finlandese potrebbe diventare un prestigioso biglietto da visita: “E’ nostra intenzione garantire ai nostri partner le migliori esperienze possibili e avere Mika nel ruolo di ambasciatore ci porterà al top nel marketing e nell’hospitality della Formula 1”