Solo una piccola suspence prima del via sulla scelta delle gomme, poi Hamilton monta le intermedie come tutti gli altri (per via della pista bagnata), fa una partenza perfetta e da quel momento controlla la gara dall'inizio alla fine, vincendo il GP della Cina. Dietro Vettel non riesce a sfruttare le prime situazioni di gara, anzi viene penalizzato dalla safety car dovuta al malaugurato incidente di Giovinazzi, ma poi scavalca tutti con grandi sorpassi e guadagna un secondo posto che gli permette di mantenere il comando nel Mondiale a pari punti con Hamilton (43). Terzo sul podio Verstappen, che ha meritato la posizione nei primi giri di gara, difficoltosi per tutti, e resistendo al ritorno di Ricciardo che a fine gara era pure più veloce.

Molto ravvicinati i piloti tra il 3° e il 6° posto (meno di tre secondi di scarto) con Raikkonen 5° dopo una gara problematica e Bottas 6° in scia. Gran gara di Sainz, 7° al traguardo e unico a partire con le slick, come pure di Magnussen 8° e primo dei doppiati. Positivo anche l'arrivo nelle ultime posizioni a punti per le Force India con Perez 9° e Ocon 10°. Mentre sicuramente si aspettavano molto di più in Renault, in Williams e soprattutto in McLaren, con Alonso caparbiamente in zona punti fino al ritiro (uno dei 5 che non hanno visto il traguardo).

Dunque grandi premesse per la prossima gara, che sarà già il prossimo weekend in Bahrain.

La cronaca "live" con Twitter

Introduzione

Partenza alle ore 8 italiane (le 14 a Shanghai) per il Gran Premio della Cina, seconda prova del Mondiale F1 2017. Una gara che seguiremo in tutti i suoi 56 giri con la nostra cronaca diretta mediante il canale Twitter specifico @autosprintLIVE.

Al momento in cui scriviamo, l'attesa è grande nei confronti di quella che sarà la situazione meteorologica che i piloti si troveranno ad affrontare. Sono previste possibili precipitazioni temporalesche, ma oltre a queste si pronostica pioggia anche prima della partenza, e quindi le probabilità che si corra sul bagnato sono elevate. Sarà dunque l'occasione del battesimo del fuoco per le nuove Pirelli da pioggia, in aggiunta a quelle da asciutto nelle mescole supersoft, soft e (finora mai usata da nessuno qui) medium.

Ovviamente una gara "bagnata" rimescolerebbe molto le carte in tavola, ma non talmente da togliere il ruolo di riferimento a Mercedes e Ferrari. Più interessante vedere cosa succederà nelle retrovie, sempre ricordando che c'è un Alonso che spera proprio nell'arrivo della pioggia… Da seguire in ogni caso anche ciò che faranno Verstappen, Grosjean nonché il nostro Giovinazzi partendo dalle retrovie (qui la griglia di partenza).

Questi i link di introduzione al GP della Cina:
- Cenni statistici e storici
- Informazioni sui pneumatici Pirelli
- Caratteristiche del circuito
- Orari TV di Sky e Rai