L'uomo d'affari indiano Vijay Mallya, team principal della scuderia Sahara Force India è stato arrestato a Londra da Scotland Yard, a seguito di una richiesta di estradizione presentata dal governo indiano. Lo ha reso noto il canale televisivo britannico Times Now. Gli agenti hanno preso in consegna Mallya, 61 anni, alle 9,30 locali e, a quanto si è appreso, lo presenteranno in giornata davanti al tribunale di Westminster nella capitale inglese.

Mallya ha lasciato l'India il 3 marzo 2016 dopo che un gruppo di 17 banche ha presentato nei suoi confronti una denuncia in tribunale mirante al recupero di prestiti equivalenti a 1,3 miliardi di euro, concessi per finanziare le sue molteplici attività, e soprattutto la compagnia aerea, fallita, Kingfisher Airways.

Il processo di estradizione, sostengono esperti legali a New Delhi, si presenta complesso perché Mallya dispone anche di un passaporto britannico, che gli concede una relativa tutela, e perché il giudice deve valutare se la richiesta di estradizione indiana è abbastanza solida anche per il diritto britannico non solo sotto l'aspetto giuridico, ma anche per quanto riguarda il rispetto dei diritti umani dell'imputato.