Vijay Mallya è rimasto in carcere solo poche ore. Il tempo di fissare una cauzione di 650 mila sterline, poco meno di 770 mila euro, prontamente pagata. Il tycoon (nell'immagina con Flavio Briatore e Bernie Ecclestone) era stato preso in custodia da Scotland Yard sotto richiesta del governo indiano, che ha fatto richiesta di estradizione: Mallya avrebbe un debito insoluto pari a 1,3 miliardi di euro con 17 banche del suo paese d’origine. Il denaro era stato chiesto per salvare la sua compagnia aerea, la Kingfisher Airlines e Mallya è indagato anche per riciclaggio dal fisco indiano, con il sospetto che abbia dirottato parte dei fondi ricevuti per il salvataggio della compagnia aerea su conti segreti in paradisi fiscali.

Difficile ipotizzare come possa proseguire la battaglia legale: Mallya ha passaporto britannico e non è scontato che la richiesta di estradizione venga accolta. Al momento le autorità britanniche gli avrebbero ritirato il passaporto indiano rilasciandolo in libertà provvisoria e imponendogli di non allontanarsi dalla sua proprietà di Hertfordshire, vicino a Londra.