Era l'8 giugno di nove anni fa quando Robert Kubica apponeva il primo sigillo in carriera in Formula 1: vittoria a Montreal, su BMW Sauber. Può considerarsi una seconda vittoria aver completato 115 giri al volante di una Lotus E20 nel test privato organizzato da Renault a Valencia, martedì. L'ufficialità arriva dai canali social di Renault Sport, con una sintesi incoraggiante su quelle che sono state le sensazioni raccolte in pista.

«E' vero. E' realmente Robert Kubica. E' tornato su una delle nostre macchine dopo 6 anni. Si è trattato di un test privato, per Robert. Ma possiamo dirvi questo... Robert si è lamentato dell'aderenza, del sottosterzo, del carico aerodinamico e aveva un gran sorriso stampato in faccia dopo 115 giri», le poche righe con le quali rendere pubblica l'uscita di Valencia. 

Se il test doveva servire per ottenere risposte sulla condizione fisica, la mobilità della mano destra e le sensazioni all'interno di un abitacolo di Formula 1, la mole di giri effettuati è un buon indicatore della confidenza trovata da Kubica. Stando alle ultime indiscrezioni, non è da escludere un altro test con Renault. 

E su Twitter non sono mancate le reazioni. Due tweet su tutti: quello di Mark Webber, che scrive «La miglior notizia che ho sentito in tutta la settimana»

a Fernando Alonso: