Mentre tutta l'attenzione va sul duello a distanza (più o meno…) tra Vettel e Hamilton, lui piazza subito una bella zampata a inizio Q3 ottenendo un tempo che poi gli varrà la pole position a Spielberg. È la seconda in carriera per Valtteri Bottas, che non nasconde l'euforia: «Che sensazione speciale, questa! È solo la seconda pole per me e speriamo ce ne siano ancora di più in futuro. Quello in Q3 è stato un buon giro, anche se non del tutto perfetto. Oggi si è trattato soprattutto di avere fiducia nella macchina. Ho fatto tutto bene ed è ottimo ottenere la seconda pole position della mia carriera».

Al di là della contentezza per questo risultato di spicco, resta il fatto che come sempre a contare davvero è la gara, e infatti Bottas prosegue: «Mi concentrerò sulla mia gara, piuttosto che stare a guardare cosa succede dietro di me, domani. Ma non dobbiamo sottovalutare le Ferrari. Saremo tutti vicini e dovrebbe risultarne una lotta interessante. Speriamo che Lewis possa risalire e possiamo segnare punti forti per la squadra. Il tempo potrebbe essere importante domani, ma partendo davanti, non mi lamenterò se la pioggia starà lontana. La macchina si comporta molto bene, specialmente con carichi elevati di carburante, e sono pronto a vincere. Questo è l'unico obiettivo. È passato troppo tempo dalla Russia».