La quinta vittoria stagionale di Lewis Hamilton conquistata nelle Ardenne non è l’unica notizia del fine settimana belga. Prima delle qualifiche Ferrari ha annunciato di aver trovato con Vettel, poi secondo al traguardo, un accordo pluriennale. Il tedesco vestirà il rosso fino al 2020 compreso e correrà la prossima stagione nuovamente al fianco di Kimi Raikkonen.

Per l’occasione Vettel ha concesso una delle rare dichiarazioni in italiano e prima della gara ha commentato: “Sono molto felice, l’amore dei tifosi Ferrari è unico. Guidare la Rossa è molto speciale, per me come per tutti i piloti”. 

L’inatteso contratto triennale di fatto spezza le speranze di altri piloti. Un sedile in Ferrari, specialmente quando è competitiva, è il punto di arrivo più ambito di ogni pilota A partire da Hamilton: Ferrari è un sogno per ogni pilota, me compreso. Ma se mai sarò lì non sarà certo per i prossimi tre anni. E’ bello che siano così leali verso i loro piloti". Per poi aggiungere, ai microfoni di Sky, un sibillino "...comunque non penso che Kimi continuerà per sempre quindi si aprirà un’opportunità”.

Una dichiarazione che lascia trasparire il desiderio di correre con Ferrari da parte del britannico ma anche la difficile convivenza di due galli di razza nello stesso pollaio.

Daniel Ricciardo, già compagno di squadra di Vettel in Red Bull, scherzoso come sempre ha invece detto al riguardo: “Vettel piace a Kimi, Kimi piace a Vettel. Ma per me non cambia nulla in questo momento”. Netto e conciso Max Verstappen, su chi potrebbe affiancare Vettel nel 2019: Non so e non mi interessa”.