Mentre al GP di Singapore i piloti si accingevano a scendere in pista per la prima sessione di prove libere, Nico Rosberg ha pubblicato sul proprio profilo Twitter un interessante annuncio: "Sono emozionato di poter lavorare con Robert per il suo ritorno in Formula 1. Lui e Lewis sono stati i piloti più veloci con cui ho corso"

Robert è ovviamente Kubica, Lewis, ça va sans dire, fa di cognome Hamilton. Il campione del mondo 2016, ritiratosi dalle competizioni, farà dunque da manager al polacco aiutandolo (e collaborando con lo storico manager di Kubica, Alessandro Alunni Bravi) nel suo tentativo di tornare a correre nel Circus

Kubica e Rosberg sono quasi coetanei e si conoscono da una vita: hanno corso uno contro l’altro prima nei kart, poi in F3, infine in Formula 1, dove hanno entrambi esordito nel 2006 (l’immagine li ritrae al GP di Barcellona 2009). 

Lo scorso agosto Kubica ha pilotato per la prima volta una monoposto 2017, la RS17 affidatagli dal suo ex team Renault. E la soluzione più ovvia in ottica 2018 sembrerebbe proprio la scuderia francese; tuttavia il probabile passaggio di Carlos Sainz dalla Toro Rosso alla Renault chiuderebbe la porta in faccia a Robert. 

Ciò non esaurisce le opzioni: non è da escludere che si liberi il sedile di Massa in Williams, o un posto in Sauber, dove tuttavia la Ferrari vorrebbe piazzare almeno uno dei suoi giovani talenti.