Ottantotto secondi che vincono il premio di miglior cortometraggio nella categoria Prime accensioni. Toro Rosso apre il microfono sulla power unit Honda RA618H, avviata in fabbrica, a Faenza. Lo fa con un video su You Tube che racconta il percorso creativo che ha portato a Toro Rosso STR13, debuttante in scena il 26 febbraio, a Barcellona. Ottantotto secondi tra le diverse fasi che portano ala sintesi nell'assemblaggio finale, con il motore Honda in macchina, variabile enorme sulle sorti sportive della scuderia. Un dietro le quinte che dà visibilità alle donne e gli uomini che operano in fabbrica.

Affidabilità, anzitutto. Prestazioni, se possibile. Centrare il limite regolamentare delle tre power unit utilizzabili in stagione sarà, per Honda, la sfida più difficile, perché dovrà vincersi assistita da un recupero del deficit di potenza sofferto fino al 2017. Iniziare da subito con tanti chilometri macinati nei test invernali, l'obiettivo imprescindibile. 

Non manca l'ironia al team, che ha voluto rassicurare sulle operazioni di accensione della power unit: la fabbrica non ha preso fuoco dopo l'avvio del motore, lo stesso si è avviato al primo tentativo e non ne sono serviti 6 - il riferimento è alle difficoltà di accensione vissute un anno fa da McLaren - e non è esploso. "Primati" da confemare, adesso, in pista.