Da Barcellona a Barcellona, dai test al Gran Premio di Spagna del 13 maggio: Pirelli annuncia le mescole protagoniste quando la Formula 1 tornerà al Circuit de Catalunya e troverà, prevedibilmente, altre condizioni meteo, altro caldo e altra evoluzione del nuovo asfalto, rispetto alle condizioni verificate in 8 giornate di prove invernali. L'aveva anticipato Mario Isola: la mescola media 2018 avrebbe costituito l'alternativa più dura. E l'ufficializzazione delle mescole si accompagna con la selezione delle Pirelli Soft e Supersoft. Ricordiamo come tutte risultino un gradino più morbide rispetto alla gamma 2017, quando il gommista si presentò al Gran Premio di Spagna con l'alternativa della mescola Hard, rivelatasi però troppo conservativa per i carichi sviluppati dalle monoposto e l'energia scaricata sugli pneumatici.

Il tendenziale ammorbidimento dell'offerta, l'allocazione della mescola Supersoft e un asfalto nuovo e più veloce, porteranno a un miglioramento radicale della prestazione rispetto a 12 mesi fa. Già un chiaro assaggio si è avuto dai test, utili a Pirelli per confermare il delta di prestazione sull'intera gamma.

La diretta dei test F1 a Barcellona

La raccolta dati ha consentito di ritagliare la scelta idonea all'asfalto del Gran Premio del Canada del 10 giugno. E' la prima allocazione stagionale nella quale il fornitore di pneumatici seleziona la novità Hypersoft, gomma dalla banda rosa che è la più morbida tra tutte. Realisticamente non sarà il gran premio d'esordio, quello di Montreal, giacché tra Spagna e Canada si posiziona il Gran Premio di Monaco, il 27 maggio, destinato a copiare le scelte previste in Canada. Come prescrive il regolamento, sarà tra l'ultima settimana di marzo e la prima di aprile che conosceremo le mescole destinate a Montecarlo, 8 settimane prima dell'evento. 

Tanto il Gran Premio di Spagna che quello del Canada non registrano salti di mescola nelle scelte operate.