Un quarto posto che vale oro in ottica campionato costruttori e che si aggiunge al secondo gradino del podio targato Hamilton. Il Gp del Belgio per Valtteri Bottas ha i risvolti di una gara fortunata. Partendo dalla diciassettesima casella in griglia per la sostituzione di alcuni elementi della power unit, si è resto protagonista di una grande rimonta. Leggere anche le conseguenze del tamponamento con Sirotkin al primo giro, sanzionato dalla commissione gara con cinque secondi di penalità e due punti sulla patente. “Il nostro obiettivo era quello di limitare i danni e abbiamo portato a termine un buon recupero. Sapevamo di avere la possibilità di salire sul podio, ma sono incappato in una collisione alla prima curva che ha danneggiato la mia ala anteriore. Dopo quell’episodio il quarto posto è stato il massimo che potevamo ottenere e di fatto non è un brutto risultato visto che siamo partiti diciassettesimi".

Bottas guarda al risultato complessivo del team, che porta Mercedes a 15 lunghezze di vantaggio su Ferrari, complice anche il ritiro di Raikkonen: ”Mi sono davvero divertito, perché ho dovuto sorpassare diverse macchine e probabilmente la mia manovra migliore l’ho compiuta all’Eau Rouge (un sorpasso all’esterno su Hartley). Sfortunatamente non abbiamo potuto vincere la gara, ma abbiamo ottenuto più punti della Ferrari, quindi tutto ciò è positivo. Sia in qualifica che in gara, loro sono stati davvero molto competitivi in questo fine settimana. Abbiamo comunque compiuto un passo avanti con il nostro motore, ma le Ferrari si sono dimostrate ancora più veloci, perciò dobbiamo continuare a spingere”.