Lewis Hamilton è implacabile come il gioco di squadra Mercedes. Il britannico va a segno a Monza e allunga in classifica mondiale, salendo a quota 256 punti, con 30 di vantaggio su Sebastian Vettel che, solo quarto nel Gp italiano, perde altro terreno con 226 punti. "Voglio riconoscere i meriti alla Ferrari che ci ha dato davvero del filo da torcere. Ma non bisogna mai mollare, e' stata una battaglia durissima e alla fine abbiamo vinto. Penso sia stato un miracolo"

Alla quinta vittoria in carriera a Monza, i commenti sui fischi ricevuti sul podio sono perfino concilianti: "Tifo contro? Accetto la sfida di questo grandissimo pubblico italiano che mi stimola e mi ha dato una forza positiva. Il team ha fatto un lavoro fantastico devo ringraziare anche Valtteri oggi. E' stato un vero uomo e si è sacrificato. Non bisogna mai mollare. C'era un'atmosfera negativa, pero' ho visto anche tante bandiere britanniche tra il pubblico. loro sanno chi sono e mi hanno ispirato per questa gara.. Ad ogni cosa negativa corrisponde una positiva e questo lo terrò a mente per il futuro".

Poche parole e piuttosto nette sul contatto iniziale con la Ferrari di Vettel: "Penso che ci fosse abbastanza spazio fra noi"