La strada che porta al primo Gran Premio del Vietnam è tracciata. Appuntamento 2020, ad Hanoi, su un circuito cittadino. Lo scorso ottobre Charlie Whiting aveva tratteggiato lo stato dei lavori nella capitale dello stato nel sud-est asiatico, adesso arriva l’ufficialità da parte delle autorità locali: la Formula 1 sbarcherà in Vietnam nel 2020.

Determinazione di una parte alla quale dovrà corrispondere quella della FIA e di Liberty Media, perché la gara venga inserita in calendario tra due anni. La prima visione sul circuito, con un’area da realizzare ex novo, si avrà tra una settimana, quando verrà presentata la tracciatura nel corso di un evento dedicato.

L’annuncio del Comitato municipale del Popolo aggiunge come la realizzazione dell’impianto sia sostenuta da capitali privati, senza investimenti pubblici.

Un ingresso del Vietnam in calendario nel 2020, indicato dalle autorità vietnamite nel mese aprile, segnerebbe il ritorno di una terza gara in Asia dall’uscita di Sepang, a chiamarsi fuori per i costi eccessivi in rapporto alle presenze di pubblico, nonché allo scarso appeal della Formula 1.

La progettazione in Vietnam incentrata su un circuito cittadino va nella direzione voluta da Liberty Media e strutturata anche per il progetto-Miami, raffreddatosi negli ultimi mesi e messo in stand-by: gare che siano eventi globali in città in grado di generare un ampio coinvolgimento dei tifosi e la creazione di qualcosa di più grande rispetto al “solo” week end di gara.