Abu Dhabi scrive la parola fine sulla stagione 2018, quella del rosa Hypersoft introdotto da Pirelli nella gamma di mescole. Il caleidoscopio di colori lascerà posto a tre colorazioni standard dal prossimo campionato: bianco, giallo, rosso. Di volta in volta identificheranno mescole che, per caratteristiche, saranno diverse e più varie che non i tre colori impiegati per uniformità.

L’attenzione è quasi più sulla due giorni di test che si terranno dopo il Gran Premio, che non sul week end in sé, senza più verdetti da emettere. Alcuni piloti gireranno già con le squadre d’appartenenza 2019, per altri è arrivato il veto – vedi Ricciardo su Renault –. Sarà la prima sessione collettiva, martedì e mercoledì, nella quale testare la gamma di mescole omologata da Pirelli.

Yas Marina non è tra le piste più impegnative sugli pneumatici, sfide ridotte dall’asfalto molto liscio, un basso livello di stress e valori di abrasione del fondo anch’essi contenuti. Pista che è un susseguirsi di staccate decise e ripartenze da basse velocità, un settore finale con curve ad angolo retto, sulle quali fare affidamento su un anteriore preciso e un posteriore stabile nel poter aprire senza esitazioni il gas.

“Ancora una volta portiamo una nomination più morbida rispetto agli scorsi anni: nella stagione 2018, i Pink hypersoft sono stati selezionati per sei gare, di cui solo tre su un circuito permanente. Questi pneumatici sono stati usati qui per la prima volta nei test post-stagione: Abu Dhabi è l’unico circuito dove i piloti hanno potuto testare i pneumatici Pink hypersoft prima di utilizzarli in un gran premio.

Sarà molto interessante vedere il loro comportamento in gara, specialmente per quanto riguarda la strategia che inizia già dalle qualifiche del sabato”, commenta Mario Isola. Mescola Hypersoft che verrà affiancata dalla Ultrasoft e Supersoft, allocazioni dei treni disponibili senza sostanziali variazioni tra i team, eccezion fatta per il mix scelto da Renault, Toro Rosso e Williams.

Lo scorso anno Valtteri Bottas vinse con una strategia su singolo pit-stop, partenza su mescola Ultrasoft e secondo stint su Supersoft. 

 

Supersoft

Ultrasoft

Hypersoft

Hamilton

2

3

8

Bottas

2

3

8

Vettel

3

2

8

Raikkonen

3

2

8

Ricciardo

2

3

8

Verstappen

2

3

8

Perez

2

2

9

Ocon

2

2

9

Stroll

1

2

10

Sirotkin

2

1

10

Sainz

2

4

7

Hulkenberg

1

5

7

Gasly

1

2

10

Hartley

2

1

10

Grosjean

2

3

8

Magnussen

1

4

8

Alonso

2

2

9

Vandoorne

2

2

9

Ericsson

1

4

8

Leclerc

2

3

8