Pirelli svela le prime quattro nomination del mondiale 2019. I set di gomme individuati tra le 5 differenti mescole che compongono la gamma destinata al prossimo campionato, sempre identificate dagli stessi nomi e colori a ogni gran premio.

Resta invariata la possibilità per i team di scegliere le mescole di 10 sui 13 set di pneumatici disponibili a ogni week end, tale scelta verrà fatta 14 settimane prime del gran premio in oggetto per gli eventi extraeuropei, come il debutto in Australia, il 17 marzo 2019; con 8 settimane di anticipo, invece, sulle gare europee. 

Sappiamo come le Pirelli 2019 saranno la specifica dura, media e soft, rispettivamente identificate dal colore bianco, giallo e rosso. A differenziare la tipologia di gomma che verrà proposta a ogni gara saranno dei numeri da 1 a 5, dalla mescola più dura a quella più morbida: C1 è più dura di una C3, a sua volta più dura di una C5. Volendo effettuare un raffronto, la specifica C1 equivale alla gomma dura, C2 alla gomma media, C3 alla soft, C4 alla Ultrasoft e C5 alla Hypersoft impiegate quest’anno. Raffronto a fini puramente “nominali”, poiché le caratteristiche delle gomme, per costruzione e composizione chimica delle mescole, sono diverse. Così come la spaziatura in termini di differenza prestazionale.

Saranno gomme meno sensibili al surriscaldamento, ai picchi di temperatura. La C5 sarà una mescola meno soggetta al graining. Il tutto dovrebbe risolversi nella possibilità per i piloti di correre su ritmi più sostenuti ed evitare situazioni inaccettabili come la gara di Singapore, a ritmo molto ridotto per riuscire a centrare la finestra del singolo pit-stop.

Pirelli: meno pit-stop e gare più battagliate

Premessa d’obbligo prima di elencare le scelte Pirelli per il Gran Premio d’Australia, dove la mescola Hard sarà la C2, la media sarà C3 e la Soft sarà C4. Immaginare una sorta di corrispondenza con il 2018 vuol dire proporre una mescola media, Soft e Ultrasoft.

In Bahrain si correrà con la mescola C1, C2 e C3, quindi l'abbinata più "dura" tra quelle possibili. In Cina, gara numero 1.000 del mondiale di Formula 1, Pirelli porterà la stessa selezione di Melbourne: C2, C3 e C4. Mescole assegnate anche al Gran Premio d’Azerbaijan a Baku.