«Laurent Mekies è la persona giusta per la Ferrari». Lo dice senza tentennamenti e mezzi termini Gian Carlo Minardi che ha allevato il nuovo direttore sportivo della Rossa nella “cantera” del suo team di F.1.

Sottolinea il “Giancarlone Nazionale”: «Mekies vanta esperienze importanti, come l’ultima spesa in FIA dove ha potuto concretizzare la sua conoscenza del regolamento. Laurent è anche un ingegnere meccanico molto valido, ci tengo a sottolinearlo. Il nostro primo incontro risale al 2002, quando iniziò a lavorare in Minardi. All’epoca Mekies proveniva da Asiatech, ex Peugeot, e restò con noi sino al 2005. Negli ultimi due anni passò da motorista ad ingegnere di pista, seguendo Christian Albers. In seguito si accasò in Toro Rosso e poi, come detto, in FIA. Mekies è un partner giusto per quanto riguarda la gestione sportiva della Ferrari. Laurent, in Minardi, come tanti altri validi tecnici passati da noi, ha ricevuto una preparazione variegata (a 360°, non solo di settore) che è tornata loro utile per farsi strada. Penso a Massimo Rivola, ad Aldo Costa, a Simone Resta ed a Gabriele Tredozi. Minardi è sempre stata una buona scuola considerando la realtà e, purtroppo, stanno scomparendo le piccole squadre in grado di formare tecnici e piloti validi che poi possano fare il grande salto».