La prima delle due giornate di servizi sociali è stata scontata. La FIA aveva inflitto la punizione a Max Verstappen dopo il GP del Brasile, in seguito alle scintille del post gara tra l’olandese e Ocon.

Durante la gara Ocon, al giro 44, nel tentativo di sdoppiarsi proprio sulla Red Bull #33, aveva azzardato un sorpasso molto discutibile finito con la collisione tra lui e Verstappen, in quel momento in testa.

F1: Verstappen, una giornata da apprendista commissario

L’adrenalina a mille e la frustrazione per aver visto sfumare un possibile successo per colpa della manovra avventata di un collega, hanno fatto il resto. Nel paddock, al momento della pesa post gara, sono volate parole grosse tra i due e le frizioni sono culminate in spintoni dati da Verstappen a Ocon.

Epilogo della vicenda che non poteva passare inosservato dalla FIA che, appunto, aveva deciso di punire il comportamento dell’olandese.

A Marrakesh, il pilota Red Bull ha assistito al lavoro degli Stewart impegnati nell’ePrix marocchino. “E’ stato interessante vedere le cose da un altro punto di vista - ha dichiarato Max - Normalmente non si può passare un intero giorno ad osservare il lavoro dei commissari! Tutti fanno il proprio dovere durante il weekend ed è bello vedere cosa richieda prendere certe decisioni. Qualche volta una decisione può non andare bene a qualcuno, ma andava presa perché le regole vanno seguite. Penso sia interessante fare altre esperienze nel mondo delle corse al posto di stare seduti in macchina. Essere qui e aver fatto questo tipo di lavoro è stato molto costruttivo per me”.

La Formula E è una serie in crescita. La sua quinta stagione ha battezzato il salto tecnologico della categoria, con il varo delle nuove monoposto Gen2, più performanti. Vedere da vicino la competizione agli antipodi della F1 ha colpito positivamente Verstappen che ha concluso dichiarando: “Ho seguito la Formula E in TV, ma non sono mai stato nel paddock e oggi mi sono divertito molto. È stata un gara divertente. Il campionato sta crescendo, sono presenti molti Costruttori, quindi credo sia una serie molto interessante”.