Quattro ore di test in tasca, per tutti tranne la Williams, assente dalla prima giornata di test a Barcellona, causa ritardo nell'assemblaggio della FW42. Condizioni meteo favorevoli, visto il periodo e visto il maltempo che, un anno fa, tormentò le sessioni di test.

Al Montmelò si è girato con un asfalto a 23° C intorno alle 13:00, mattinata caratterizzata da due interruzioni con bandiera rossa, la prima causata da Kimi Raikkonen - a terminare nella via di fuga di curva 5 al primo giro completato con Alfa Romeo C38 –, la seconda provocata da Romain Grosjean, stop sofferto alle 11:00, Haas bloccata da un calo di pressione del carburante. 

Il pilota francese è tornato in azione poco prima delle 13:00 e conta 18 giri all’attivo, con l’ottava prestazione, in 1’21”500.

Tanti giri completati da Vettel, Bottas e Hulkenberg, Sebastian autore di 72 passaggi, Valtteri di 69 e Nico di 65 giri. Grosjean a parte, è Sergio Perez a collezionare appena 20 giri, sulla nuova Racing Point RP19, portata al secondo posto nella tabella dei tempi grazie a un giro con gomma C3, mescola di fatto sovrapponibile alla Soft dello scorso anno e utilizzata anche da Vettel per realizzare l’1’18”161 che rappresenta il riferimento del mattino; gli altri piloti hanno marcato il tempo con gomma C2 a banda bianca.

1. 

Vettel

Ferrari

1’18”161 (72)

2.

Perez

Racing Point

1’19”944 (20)

3.

Bottas

Mercedes

1’20”127 (69)

4.

Raikkonen

Alfa Romeo

1’20”160 (46)

5.

Verstappen

Red Bull

1’20”174 (52)

6.

Sainz

McLaren

1’20”430 (56)

7.

Hulkenberg

Renault

1’20”980 (65)

8.

Grosjean

Haas

1’21”500 (18)

9.

Kvyat

Toro Rosso

1’21”732 (35)

 

In casa Pirelli, ancora, per dire di una novità “stilistica”. Le gomme 2019 sono realizzate per la prima volta con stampi in grado di conferire alle gomme un’evidente brillantezza del battistrada e della spalla, una soluzione già sperimentata in Formula 2.

Delle prime ore di test portate a termine a Barcellona va detto del testacoda nel quale è incappato Vettel, in uscita dall’ultima chicane, dal quale è ripartito immediatamente. Red Bull è in pista con Verstappen e la RB15 caratterizzata dalla consueta livrea, dopo la versione unica sfoggiata nel filming day.

F1, Alfa Romeo svela i colori della C38

Un ex Red Bull, ora in tuta Renault, è Daniel Ricciardo, che sul lavoro, cruciale, da condurre nei test, dice: “Oggi è una giornata di tensione per tutti, vuoi assicurarti che tutto giri. È importante essere trasparenti e aperti nei test, devi dare al team tutto quel che apprendi”.

I test riprenderanno alle 14:00 e andranno avanti fino alle 18:00 e potrete seguirli con la nostra diretta in tempo reale.