La sensazione di Sebastian Vettel, di un cedimento sull’anteriore sinistra, ha le “forme” di un cerchio. La Ferrari ha concluso le verifiche sulle cause che hanno portato all’incidente in curva 3, nella giornata di mercoledì, alle 11:10, dopo 40 giri completati da Sebastian sulla SF90.

Un lungo lavoro di indagine che ha impedito lo svolgimento del programma con Leclerc e il completamento di quello previsto con Vettel. Il team ha effettuato verifiche approfondite su tutti i ricambi in pista, alla ricerca di un possibile difetto di fabbricazione che, nei fatti, non c'era.

L’origine del cedimento sull’anteriore sinistra, invece, è stata individuata nella rottura del cerchio, colpito da un corpo esterno pochi secondi prima che la SF90 perdesse l’appoggio sulla veloce curva 3 e puntasse dritta contro le barriere.

Segui la diretta dei test a Barcellona

Lo stesso Vettel, nel commentare l’uscita di pista, aveva posto l’accento sulla necessità di rilevare i motivi del problema occorso sull’anteriore sinistra, prima ancora dell’importanza di completare tutto il chilometraggio previsto.