Title sponsor che arrivano, title sponsor che, formalmente, vanno. L’ultimo elenco dei team iscritti al mondiale di Formula 1, diramato dalla FIA, segnala diverse novità rispetto alla nota diffusa lo scorso gennaio.

Debuttano i partner annunciati da Racing Point e Williams, durante gli eventi di presentazione delle rispettive monoposto, da un lato Sport Pesa, dall’altro Rokit. 

Esce dall’iscrizione ufficiale, invece, il Mission Winnow della Ferrari. La campagna dello storico sponsor tabaccaio del Cavallino Rampante venne lanciata in occasione del Gran Premio del Giappone dello scorso anno e ha caratterizzato la livrea delle ultime gare del campionato. In vista del mondiale 2019, Mission Winnow era entrato a far parte della denominazione ufficiale del team.

Prima in Australia, nello Stato di Victoria, successivamente in sede di Commissione Europea, la sponsorizzazione è finita sotto esame per valutarne la conformità alle normative vigenti sul divieto di promozione dei prodotti del tabacco.

In attesa che si definiscano le rispettive vicende – con, in Italia, anche con gli esposti presentati da Unione Consumatori e Codacons sui quali si pronuncerà l'Antitrust – la denominazione con la quale la Ferrari parteciperà al mondiale di Formula 1 torna a essere Scuderia Ferrari. Una scelta che porterà a rivedere le grafiche e i loghi che andranno sul materiale destinato al debutto in Australia.

Altra novità da segnalare dall’elenco FIA, l’utilizzo dello sponsor BWT di Racing Point per ribattezzare i motori Mercedes usati dal team, adesso BWT Mercedes.