Partirà dalla terza fila domani Charles Leclerc: la prima qualifica con la Ferrari non è andata come il il 21enne monegasco si aspettava con quasi un secondo di distacco dal poleman Lewis Hamilton. "Onestamente non sapevamo cosa aspettarci, volevamo vedere dove eravamo, ma dal mio punto di vista non sono stato bravo oggi - ammette il pilota del Cavallino - Ho sbagliato in Q3, non sono stato all'altezza di quanto avevo fatto in Q1 e Q2, dove avevo guidato molto bene. Il primo run dell'ultima manche era andato bene, mentre nel secondo ho commesso un errore già alla prima curva e quindi il giro è stato veramente brutto. E' un peccato perché a mio parere il potenziale per fare meglio c'era. E' colpa mia, penso che la Top3 era alla nostra portata, la prima fila forse no, dunque vedremo domani come andrà".

Meglio guardare avanti e concentrarsi per Leclerc. Che analizza: "La macchina non era male come bilanciamento, il cambio di temperatura non ci ha disturbato più di tanto. L'uscita delle curve è molto scivolosa e si fatica in accelerazione, me ne ero già accorto l'anno scorso. Ora ho sicuramente un pacchetto più competitivo, ma debbo lavorare su me stesso per fare meglio. Nulla è impossibile, alla partenza spingerò fin da subito sperando di farla bene perché qua è difficile superare. Ci serve anche un po' di fortuna con la strategia, ma dobbiamo continuare a lavorare per fare meglio nelle prossime gare".

GP Australia, Classifica dopo le qualifiche