Nemmeno il tempo di festeggiare la prima fila che una doccia fredda ha rischiato di abbattersi su Vettel e la Ferrari. Il tedesco, infatti, è finito sotto investigazione  subito dopo le qualifiche.

Il collegio dei commissari, allertati dalla Direzione Gara, ha richiamato il pilota di Maranello perché aveva percorso un giro di rientro troppo lentamente, infrangendo l’articolo 27 del Regolamento Sportivo della F1.

Chiamato a spiegare il comportamento, Vettel ha chiarito che l’andatura è stata causata dal precedente lungo in curva 1: con le gomme rovinate, non ha potuto mantenere un passo adeguato.

Spiegazione accettata e visto che la condotta del tedesco non ha arrecato danno ad altri piloti, gli stewards hanno optato per il “no further action”