Prima un tombino ha messo K.O. la FW42 di Russell, poi Kubica è andato a muro tra le curve 7 e 8 danneggiando fortemente la sua monoposto durante la Q2.

Il GP d’Azerbaijan è iniziato malissimo per la Williams, squadra che versa in note e per nulla floride condizioni economiche, al punto da poter disporre di un numero limitato di parti di ricambio.

GP d'Azerbaijan: analisi qualifiche

E con due monoposto da ricostruire in poche ore, nel box del team di Grove c’è poco da stare tranquilli.

Il grosso dei pezzi di ricambio è stato montato sulla vettura del giovane pilota britannico, che ha avuto bisogno addirittura di un nuovo telaio, tanti sono stati i danni riportati dalla sua auto venerdì.

Per fortuna del polacco, qualcosa negli scatoloni è avanzato e anche la sua FW42 potrà essere riparata e messa in pista domani.

“Stiamo lavorando per riparare l’avantreno della vettura di Robert - Recita il comunicato del team - “Dobbiamo sostituire le sospensioni anteriori, i freni e il piantone dello sterzo della sua auto in seguito all'incidente, ma abbiamo a disposizione tutte le parti di ricambio necessarie”.