Due giornate di test a Barcellona, dopo il Gran Premio di Spagna, e due Ferrari SF90 al lavoro. Alle sessioni infracampionato si abbinerà la seconda uscita del programma di sviluppo Pirelli 2020, alla quale prenderà parte anche Racing Point.

Dopo aver registrato il debutto di Mick Schumacher in Bahrain, dalla Ferrari Driver Academy al volante della SF90, sarà Antonio Fuoco, consulente del programma giovani piloti di Maranello da quest’anno, a tornare al volante della monoposto di Formula 1, provata per l’ultima volta proprio a Barcellona nel 2016.

Fuoco è tra i quattro driver del simulatore Ferrari, insieme a Davide Rigon, Pascal Wehrlein e Brendon Hartley. Guiderà la SF90 nella giornata di mercoledì 15 maggio, quando Charles Leclerc sarà impegnato nel programma di sviluppo con Pirelli. Martedì, invece, Charles al lavoro sullo sviluppo della Rossa e Vettel a seguire i run programmati dal gommista.

Dalla famiglia FDA, Callum Ilott farà il suo debutto al volante di una Formula 1 girando, martedì, con Alfa Romeo Sauber.