Ultima giornata di test infracampionato, a Barcellona, dove scende in pista la pattuglia di rookie. Dei piloti titolari, la line-up vede Leclerc impegnato nel programma di sviluppo Pirelli 2020 insieme a Lance Stroll, mentre allo sviluppo delle rispettive monoposto lavoreranno Magnussen, Raikkonen e Albon.

Prima uscita assoluta per Nikita Mazepin al volante della Mercedes W10, dopo le precedenti esperienze in pista con Force India. Torna a girare sulla Ferrari, Antonio Fuoco. Dal simulatore alla pista, ancora Barcellona, 3 anni dopo l’ultima apparizione.

Red Bull conferma, come in Bahrain, Dan Ticktum sulla RB15, mentre Renault affida la monoposto a Jack Aitken. Programma differenziato in McLaren, Oliver Turvey girerà al mattino per poi cedere il volante dalle 14:00 a Sergio Sette Camara. Williams lavorerà ancora con Nicholas Latifi e Racing Point con Nick Yelloly.

I PILOTI IMPEGNATI OGGI

MERCEDES PREPARA MONACO

Della giornata di test di martedì, oltre al riscontro cronometrico segnato da Valtteri Bottas con gomma C5, restano le indicazioni sul lavoro condotto da Mercedes, a sviluppare soluzioni specifiche per i circuiti in arrivo.

“Avevamo una serie di sviluppi sul telaio e la power unit che speriamo di poter introdurre in macchina nelle prossime gare. Abbiamo svolto anche del lavoro sull’assetto per le mescole più morbide che useremo a Monaco e Montreal”, ha confermato Andrew Shovlin.

Le condizioni stabili del meteo e della pista hanno permesso a Bottas e al team di effettuare comparative tra diverse soluzioni di assetto e Valtteri ha aggiunto: “C’erano alcune nuove parti meccaniche ed è stato interessante provarle. È stata una giornata davvero positiva di test, con molti giri completati e nella quale abbiamo imparato tante cose”.

FERRARI, DATI PER CAPIRE LA SF90

Test di martedì che è servito alla Ferrari per proseguire il lavoro sul grave deficit di prestazione rivelato dalla curve lente del terzo settore: “Nel complesso è stata una giornata positiva. Abbiamo completato la distanza di due Grand Premi senza intoppi, raccogliendo dati utili che analizzeremo per comprendere ancora meglio la nostra vettura. Stiamo spingendo al massimo per continuare a migliorare. Domani (oggi; ndr) ci aspetta un’altra giornata di lavoro in pista. Sono pronto!”.