Il GP del Canada non è finito. La Ferrari ha notificato al Collegio dei Commissari sportivi l’intenzione di voler ricorrere in appello contro la penalità inflitta a Vettel.

Ricordiamo che, al giro 48, il tedesco ha preso il punto di frenata, arrivando lungo e tagliando la curva 3. Nel riprendere la pista, con le posteriori della SF90 che scivolavano dopo il passaggio sull’erba, si è rimesso in traiettoria portando l’arrembante Hamilton verso il muretto della curva esterna.

Non c’è stato contatto tra i due, ma la manovra di Vettel è stata giudicata pericolosa, tanto che gli sono stati inflitti i 5 secondi di penalità.

Da questo momento, la Ferrari ha 96 ore di tempo per decidere se procedere o meno con il suo ricorso.