Dopo Baku potrebbe essere il Paul Ricard, il prossimo Gran Premio di Francia, la sede del secondo sviluppo stagionale da parte di Honda. Se la quarta power unit arriverà in prossimità del Gran Premio d’Italia, urge accelerare e portare in pista uno sviluppo, terzo motore stagionale, che dia i propri frutti sulle piste in arrivo, premianti sulla potenza.

Il dritto del Mistral, sebbene spezzato dalla variante, ha lo sviluppo metrico buono per regalarsi un vantaggio da una power unit più prestazionale. Sette giorni dopo sarà Zeltweg, gara di casa per Red Bull, ad andare in scena, proseguendo poi con Silverstone e Hockenheim.

Attende progressi, Max Verstappen: “Abbiamo massimizzato il risultato in Canada e stiamo lavorando duramente per migliorare su tutti i fronti. Mi sento a mio agio in macchina, spero quindi riusciremo a sfidare i primi più da vicino in Francia”.

24H Le Mans: Alonso, solidarietà alla Toyota #7

Fu secondo un anno fa, merito della strategia di gara e dell’autoeliminazione dalle prime posizioni di Vettel e Bottas. L’anno scorso fu una gara positiva per noi, centrammo la giusta strategia e finimmo secondi sul podio, per un buon risultato di squadra.

Non è una pista facile, ha entrate di curva molto ampie, diverse da gran parte delle altre piste sulle quali corriamo”, ha aggiunto Max.

HONDA EVO IN ARRIVO. GIÀ A LE CASTELLET?

Un’introduzione della power unit Honda aggiornata porterebbe in penalità le Toro Rosso, già al limite regolamentare di motori termici - 3 impiegati finora -, non Red Bull. “Il nostro sviluppo procede e stiamo valutando quando introdurre il prossimo step. Stiamo esaminando l’attuale situazione, il chilometraggio e i danni, stiamo discutendo con le squadre quale potrà essere la tempistica migliore per introdurre in pista la nuova power unit aggiornata”, ha commentato dopo il Canada, Tanabe.

24H Le Mans, Ferrari: "Abbiamo fatto qualcosa di straordinario"

Gli sviluppi di Baku portarono circa una decina di cavalli in più, oltre a un’affidabilità superiore e la possibilità di spremere maggiormente la power unit in gara. Le aree di lavoro continuano a essere l’incremento della potenza a livelli di affidabilità invariati.

GASLY GIOCA IN CASA

Gran Premio di Francia che sarà gara di casa per Pierre Gasly, un anno fa subito fuori per l’incidente al primo giro con Ocon. “E’ davvero un week end speciale, sono totalmente concentrato e impegnato a ottenere il miglior risultato che potrò, sarebbe un momento speciale farlo davanti al mio pubblico.

F1, Verstappen: facciamo regolamenti stabili 10 anni

Il Paul Ricard è una pista che mi piace decisamente, in passato ho ottenuto buoni risultati, vi ho corso nel 2011 per la prima volta, vincendo in Formula 4. Tornarci quest’anno con una macchina competitiva come Red Bull mi rende ancora più eccitato e sono pronto a dare tutto”.