Power unit Honda evoluta anche per Alexander Albon, nel Gran Premio d’Austria. Come anticipato dal motorista, il pilota Toro Rosso avrà la Spec 3 introdotta al Paul Ricard su Red Bull, dove ad andare in penalità, per eccesso di elementi utilizzati in stagione, fu la Toro Rosso di Daniil Kvyat. Stessa sorte toccherà al pilota anglo-tailandese.

Albon è al quarto motore termico, terzo turbocompressore, MGU-H e MGU-K stagionali.

In penalità andrà anche Carlos Sainz. McLaren ha deciso di montare la power unit Renault aggiornata solo sulla monoposto del pilota spagnolo, a subire maggiormente i problemi di affidabilità nella primissima parte di stagione del motore francese, quindi già al limite di componenti, dove Norris è alla seconda power unit.

Live F1, prove libere 2 GP Austria in diretta dalle 15:00

Oltre a motore termico, turbo e MGU-H, tutti alla quarta unità, Sainz monta anche un nuovo MGU-K, il terzo dell’anno, così come tre sono le batterie e le centraline elettroniche adoperate dopo le sostituzioni in Austria.

BOTTAS, LIBERE 1 CON MOTORE VECCHIO

Il terzo pilota ad aver cambiato elementi della power unit è Valtteri Bottas. Prima dell’inizio delle prove libere 1, una perdita d’olio sul motogeneratore cinetico (K) ha suggerito a Mercedes la sostituzione e l’utilizzo di un elemento nuovo, il secondo stagionale: limite oltre il quale scatta la penalizzaione di posizioni in griglia.

MGU-K installato su una power unit precedente la specifica evoluta introdotta in Canada, quindi con un chilometraggio già importante, avendo coperto 6 week end di gara completi. Non esattamente un vantaggio, su un circuito esigente sulla power unit e con il 77% del giro percorso con l’acceleratore in pieno (dato Magneti Marelli).

Resta da valutare se la power unit aggiornata potrà tornare in gioco al sabato, dopo verifiche approfondite da parte dei tecnici.